Sbard, chi è l’insegnate di Voglio essere un mago/ Il mago YouTuber: “Amo la magia con la carte”

- La Redazione

Chi è il mago Sbard, vero nome Sebastiano Visini, è uno dei giovani maestri del nuovo programma “Voglio essere un mago” in onda su Rai 2: insegnerà close-Up e Micromagia.

Sbar VEUM instagram 640x300
Sbard (Instagram)

Chi è il mago Sbard a Voglio essere un mago

Sbard è uno dei giovani maestri del nuovo programma “Voglio essere un mago“. Insieme a Jack Nobile e Hyde insegnerà close-Up e Micromagia – principalmente cartomagia e monetomagia – agli aspiranti maghi. Sbard, vero nome Sebastiano Visini, ha 27 anni e vive in Emilia Romagna, sul web si presenta così: “Coltivo la passione per la magia da tantissimi anni. Specialmente amo la magia con le carte, la cartomagia. Anni fa ho aperto un canale YouTube per condividere la mia passione anche con gli altri“. In questi giorni sul suo canale YouTube ha pubblicato diversi video che riguardano la nuova trasmissione di Rai 2 “Voglio essere un mago“: “Bella raga, è uscito sul canale un video in cui vi parlo della giornata in cui abbiamo registrato la pubblicità che sicuramente qualcuno di voi ha già beccato su Rai2, nel dubbio vi lascio anche qui un po’ di sana ignoranza”, ha scritto su Instagram annunciando il trailer del programma.

Sbard: da YouTube al cospetto di Amadeus

Nonostante le puntate siano state già registrate l’adrenalina per la prima puntata è molto alta, ha ammesso Sbard. Il giovane mago nasce come Youtuber, con a seguito milioni di fan, ma “Voglio essere un mago” non è la sua prima esperienza televisiva. In passato ha presentato un gioco di magia ai “Soliti Ignoti” su Rai 1 e Amadeus lo ha richiamato più volte, perché Sbard oltre ad essere bravo riesce anche a far ridere, non si limita solo a presentare il gioco ma crea intorno alla magia una storia, è un personaggio che non passa inosservato. Il passaggio da internet alla tv per lui è stato breve. Purtroppo della sua vita privata si hanno poche informazioni, di recente ha spiegato da dove proviene il suo nome. È stato il suo babbo a chiamarlo in questo modo, cosa voglia significare “Sbard” è sconosciuto anche al diretto interessato, ma questo soprannome lo accompagna da tutta la vita, oramai è diventato il suo portafortuna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA