Scarpe di Satana by Nike e Lil Nas X?/ “Satan shoes hanno una goccia di sangue umano”

- Alessandro Nidi

Satan shoes, le “scarpe di Satana” create da Lil Nas X e dalla Nike? La multinazionale prende le distanze: “Noi ci dissociamo da questa creazione”

Lil Nas Satan shoes 640x300
Le scarpe sataniste

Si chiamano “Satan shoes”, letteralmente “le scarpe di Satana”, e sono state lanciate sul mercato dal rapper e cantante Lil Nas X, in collaborazione con la Nike… Anzi no: l’azienda ha prontamente preso le distanze dall’iniziativa, che sarebbe imputabile quindi unicamente all’artista e al collettivo MSCHF di New York, che lo avrebbe aiutato a crearle partendo da un paio di Nike Air Max 97s. “Non abbiamo relazioni con Lil Nas X o con MSCHF – ha dichiarato la multinazionale del ‘baffo’ –. Nike non ha progettato o rilasciato queste scarpe e non le sostiene”.

Le “Satan Shoes” presentano un design fortemente simbolico: un pentagramma di bronzo, una croce rovesciata e, all’interno, una goccia di vero sangue umano. Inoltre, sono di colore nero e rosso, guarda a caso le tonalità cromatiche associate al diavolo e sono state realizzate in edizione limitata (666 paia, numero anche in questo caso tutt’altro che casuale). La suola a bolle d’aria di ogni scarpa contiene 60 centimetri cubici di inchiostro rosso e, come dicevamo poc’anzi, “una goccia” di sangue umano. Costano 1.018 dollari al paio e presentano un riferimento al passo biblico tratto dal Vangelo di Luca (10:18), che recita: “Ho visto Satana cadere come un fulmine dal cielo”.

SATAN SHOES: LIL NAS X USA UN MODELLO NIKE, MA LA NIKE SI DISSOCIA

Sulla vicenda “Satan shoes”, Lil Nas X ha ottenuto la collaborazione dei membri del sodalizio artistico MSCHF, il cui portavoce ha riferito che il sangue è stato fornito dai membri del collettivo, aggiungendo: “Amiamo sacrificarci per la nostra arte, la Nike non è stata coinvolta in nessun modo in questa nostra iniziativa”. Ovviamente, sul web si è scatenata l’indignazione e non sono mancate le aspre critiche di numerose figure politiche e religiose, tra cui il governatore del Sud Dakota, Kristi Noem, e il pastore evangelico Mark Burns. Quest’ultimo, in particolare, ha descritto le sneakers in un tweet come “il male” e “l’eresia”. In risposta, Lil Nas X (il cui vero nome è Montero Lamar Hill), ha pubblicato un video sul suo account ufficiale di YouTube intitolato “Lil Nas X si scusa per la scarpa di Satana”, che ha già superato quota 1.800.000 visualizzazioni. Ma, dopo pochi secondi, le apparenti scuse passano a una scena del suo nuovo video musicale, “Montero (Call Me By Your Name)”, che lo mostra ballare provocatoriamente con un personaggio travestito da demonio, a cui il rapper spezza poi il collo e indossa le sue corna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA