Papilloma virus, vaccino anti HPV previene il cancro/ È efficace e sicuro: la conferma arriva anche dall’Oms

- Luigi Laguaragnella

Il vaccino contro il Papilloma virus, conosciuto come HPV, è efficace e puà prevenire il cancro uterino. Uno studio fatto su oltre 70000 donne non ha riscontrato gravi effetti collaterali

tumore_cancro_medicina_radioterapia_cura_lapresse_2018
LaPresse

Il vaccino contro l’HPV, il Pampilloma virus, non provoca gravi effetti collaterali o pericolose lesioni. Anzi, contribuisce a prevenire il cancro. Le uniche conseguenze riscontrate sono lievi reazioni locali sul corpo. Dopo circa 26 accurate analisi su un campione di 73000 ragazze, Cochrane, un gruppo internazionale di operatori sanitari e ricercatori, conferma la raccomandazione dell’Organizzazione mondiale della sanità a vaccinarsi contro l’HPV. La vaccinazione può proteggere dal cancro del collo dell’utero, ritenuto il quarto tumore femminile dopo quello al seno, al colon-retto e ai polmoni. Inoltre il Papilloma può essere trasmesso anche con un semplice contatto pelle a pelle, ma gli specialisti non vogliono creare allarmismo, bensì evidenziare l’importanza della prevenzione. Per questo esortano le famiglie ad effettuare il vaccino ai loro figli soprattutto tra gli 11 e i 12 anni, ossia prima che gli adolescenti diventino sessualmente attivi. In alcuni casi il virus viene eliminato lentamente dal corpo, ma in altri l’infezione può rimanere. Grazie allo studio Cochrane si è compravo che il vaccino HPV protegge dal precancro.

IL VACCINO ANTI HPV HA EFFICACIA ELEVATA

Il Papilloma è un virus molto comune, è facile trasmetterlo, anzi molte persone non sanno di essere affette da HPV in quanto il tempo lo elimina dal corpo naturlamente. Il gruppo di studi Cochrane, però, consiglia un vaccino di prevenzione in quanto si tratta di un’infezione che può essere presa sessualmente soprattutto tra i giovani. Non a caso esortano a vaccinarsi in un’età preadolescente. L’HPV può generare il tumore alla cervice uterina dopo un rapporto sessuale. In particolare sono due i casi più gravi: l’HPV16 e l’HPV18. In Italia, dove il vaccino è gratuito, i vaccini contro l’HPV sono due: il bivalente che previene quelli più pericolosi e il quadrivalente che protegge con un’efficacia elevata. Gli specialisti intendono tranquillizzare le famiglie sull’assoluta sicurezza del trattamento, dopo le i dubbi e le proteste dell’opinione pubblica legate alle campagne sui vaccini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori