Sciopero trasporti 15 dicembre 2023: metro, tram e bus a rischio/ Atm, Atac e Cotral, info e orari

- Silvana Palazzo

Sciopero nazionale dei trasporti venerdì 15 dicembre 2023: metro, tram e bus a rischio per 24 ore, da Milano a Roma. Info e orari Atm, Atac e Cotral, le fasce di garanzia

Sciopero Atm Milano Sciopero mezzi Atm a Milano (LaPresse, 2023)

SCIOPERO TRASPORTI 15 DICEMBRE: INFO E ORARI MILANO

Nuovi sciopero nazionale dei trasporti. Da Milano a Roma, così come nel resto d’Italia, si fermeranno i mezzi del trasporto pubblico locale venerdì 15 dicembre 2023. L’agitazione è stata proclamata dalle sigle Usb lavoro privato, Al Cobas e Cub trasporti. Lo sciopero era stato inizialmente indetto il mese scorso, poi fu precettato dal ministero dei Trasporti, Matteo Salvini, che aveva ridotto l’astensione dal lavoro ad un massimo di 4 ore, spingendo i sindacati a scegliere una nuova data. Per quanto riguarda Milano, saranno a rischio metropolitane, bus e tram di Atm.

Lo sciopero potrebbe avere conseguenze sulle nostre linee dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio, per quanto riguarda le linee Atm. L’azienda del trasporto pubblico milanese aggiunge che per la funicolare Como-Brunate lo sciopero potrebbe avere conseguenze sul servizio dalle 8:30 alle 16:30 e dopo le 19:30, fino al termine del servizio. In merito alle fasce di garanzia, i mezzi saranno garantiti fino alle 8:45 e dalle 15:00 alle 18:00. Sull’app ufficiale di Atm saranno forniti aggiornamenti in tempo reale.

SCIOPERO TRASPORTI: LA SITUAZIONE A ROMA

Per quanto riguarda Roma, lo sciopero del 15 dicembre 2023 coinvolgerà l’intera rete Atac e Roma Tpl sul territorio della Capitale e nei comuni della città metropolitana serviti. Quindi, sono previsti disagi, in particolare su autobus e metro, ma a rischio c’è pure la corretta funzionalità di scale mobili e ascensori negli scali cittadini. Non saranno garantite le corse dalle ore 8.30 alle ore 17.00 e dalle ore 20.00 a fine servizio. Stesse modalità per le organizzazioni sindacali Sgb e Cub hanno aderito allo sciopero nazionale proclamato da Cobas, Adl, Sgb e Cub Trasporti.

Durante lo sciopero, quindi, il servizio sarà garantito esclusivamente durante le fasce di legge, ovvero da a inizio del servizio diurno alle ore 8.29 e dalle ore 17.00 alle ore 19.59. Attualmente non c’è l’adesione allo sciopero da parte dei lavoratori di Trenitalia. Invece, Cotral ha fatto sapere che anche i suoi lavoratori aderiranno allo sciopero. Pertanto, le linee Metromare e Roma Viterbo sono a rischio dalle 8:30 alle 17:00.

SCIOPERO NAZIONALE 15 DICEMBRE 2023: LE MOTIVAZIONI

In merito alle motivazioni dello sciopero del 15 dicembre 2023, per USB Lavoro Privato e CUB Trasporti è stato proclamato “per il libero esercizio diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali; per il superamento salari di ingresso; contro il dispendio di soldi pubblici per appalti e subappalti che offrirebbero servizi di scarsa qualità e lavoro sottopagato – blocco delle privatizzazioni; per la sicurezza sul lavoro e del servizio; per il salario minimo; per una legge sulla rappresentanza; per il blocco delle spese militari“.

AL COBAS ha precisato che lo sciopero in questione è stato indetto “contro ogni forma di limitazione del diritto di sciopero e abolizione di accordi sulla rappresentanza, superando monopolio costruito su complicità OO.SS. e associazioni datoriali; per il superamento dei salari di ingresso; contro appalti e subappalti; per un piano di investimenti e assunzioni in tutti i settori di pubblica utilità; per la sicurezza e tutela della salute in tutti gli ambienti di lavoro; per il blocco delle spese militari; contro le grandi opere speculative“.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sciopero

Ultime notizie