Sgarbi: “Mia candidatura a sindaco Roma ufficiale”/ “Cominceremo da strade e rifiuti”

- Davide Giancristofaro Alberti

Vittorio Sgarbi ha annunciato ufficialmente la sua candidatura al ruolo di sindaco di Roma, elencando anche i primi punti del suo piano

vittorio sgarbi
Vittorio Sgarbi alla Camera (Foto LaPresse)

E’ ufficiale, Vittorio Sgarbi si candida per il ruolo di sindaco di Roma. L’annuncio è stato dato nella serata di ieri su Facebook: “Ci siamo – aveva scritto il noto critico d’arte sulla sua pagina ufficiale – la mia candidatura a sindaco di Roma è ufficiale”. E ancora: “Domani (oggi ndr) la conferenza stampa con i movimenti e le liste che mi sosterranno. Ridaremo a Roma la dignità di Capitale”. La conferenza stampa si è tenuta stamane, attorno alle ore 11:30, e oltre al noto parlamentare e personaggio televisivo erano presenti anche il coordinatore politico di Rinascimento, Cristiano Aresu e i rappresentanti delle liste che sosterranno Sgarbi: Geo (Ambientalisti, Animalisti Europei), Italia Libera con l’avvocato Carlo Taormina e l’economista Nino Galloni, M.C.I (Movimento Cittadini Italiani) con Silvana Bruno e Sviluppo Italia con Carmelo Leo.

Diverse le priorità di Sgarbi al Campidoglio, a cominciare dalla “Riorganizzazione della manutenzione ordinaria: raccolta dei rifiuti, rifacimento del manto stradale, miglioramento del decoro ambientale delle periferie e potenziamento della sicurezza”. Sgarbi sembra quindi aver le idee chiare, e punta a far tornare la capitale al suo massimo splendore, e del resto non poteva che essere altrimenti lui che è un amante indiscusso del bello.

SGARBI SI CANDIDA A SINDACO DI ROMA: “PRONTO GRANDE PIANO PER LA CULTURA”

Poi un grande piano per la cultura – prosegue la nota del “Comitato promotore per Vittorio Sgarbi sindaco di Roma” – che restituisca a Roma la dignità di Capitale, rimettendo al centro dei programmi culturali l’immenso patrimonio artistico e archeologico della città”. Sgarbi è già sindaco di Sutri, in provincia di Viterbo, oltre ad essere un deputato della Repubblica italiana. In passato è stato invece assessore ai beni culturali della Regione Sicilia, ma anche sindaco di Salemi, in provincia di Trapani, sottosegretario al ministero dei beni e delle attività culturali, eurodeputato, e infine sindaco di San Severino Marche. Riuscirà ad avere la meglio su Virginia Raggi e gli altri candidati?

© RIPRODUZIONE RISERVATA