SI CALA DA FINESTRA CON LENZUOLA E PRECIPITA/ Grave 17enne: voleva uscire con amiche

- Dario D'Angelo

Cusano Milanino: una ragazza di 17 anni si è calata dalla finestra con delle lenzuola ed è precipitata sull’asfalto. Voleva eludere il divieto dei genitori.

Milano, disabili cadono nel Naviglio
Immagine di repertorio (Wikipedia)

Caduta dalla finestra usando le lenzuola: ha rischiato di finire in tragedia l’atto di ribellione di una ragazza di 17 anni che ha tentato di eludere il divieto dei genitori di uscire di casa a mezzanotte con le amiche calandosi dal secondo piano di una palazzina a Cusano Milanino legando insieme due lenzuola. Come riportato da “Il Corriere della Sera”, i fatti in questione si sono verificati mercoledì notte, con la ragazza precipitata sull’asfalto che ha riportato delle ferite gravi. Secondo quanto emerso, dinanzi al rifiuto dei genitori ad acconsentire che uscisse insieme alle amiche dopo la mezzanotte, la ragazza ha deciso di fare di testa propria legando due lenzuola per calarsi di sotto. Il nodo, però, al contrario delle aspettative dell’adolescente non ha retto e la 17enne si è trovata stesa al suolo con delle gravi ferite alla testa.

SI CALA DA FINESTRA CON LENZUOLA E PRECIPITA

Un espediente folle, visto di sicuro in qualche film, quello tentato dalla ragazza di 17 anni che ha pagato a caro prezzo la trasgressione alle regole dei propri genitori, che si erano opposti alla richiesta di uscire a notte inoltrata con le amiche. Come riferito dal Corriere della Sera, l’adolescente residente in una palazzina di Cusano Milanino (Milano) è stata soccorsa e trasportata d’urgenza in codice rosso presso l’ospedale San Gerardo di Monza. Qui è stata sottoposta ad un delicato intervento neurochirurgico e tuttora risulta ricoverata in prognosi riservata. La buona notizia, stando al Corriere della Sera, è che la 17enne, al momento, non risulta essere in pericolo di vita. Sul luogo sono intervenuti anche i Carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni allo scopo di chiarire l’esatta dinamica della vicenda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA