Si vaccina 8 volte per conto di altri/ Belgio, arrestato: riconosciuto da infermieri

- Chiara Ferrara

Un uomo si vaccina 8 volte per conto di altri: mostrava documenti falsi per fare ottenere ai clienti il Green Pass in cambio di denaro. È stato arrestato

vaccino
Vaccini anti-Covid (LaPresse)

Un uomo si vaccina 8 volte per conto di altri in Belgio, ma viene scoperto e arrestato. La vicenda, secondo quanto riportato da Adnkronos, è avvenuta nel centro vaccinale di Charleroi: il trucco del paziente è venuto alla luce domenica, quando si è presentato per ricevere la nona dose. A riconoscerlo sono stati gli operatori sanitari addetti alla somministrazione, i quali hanno notato che la fotografia presente nel documento non corrispondeva alla realtà. Successivamente si sono resi conto di avere inoculato il siero alla medesima persona in più occasioni. È per questa ragione che hanno presentato denuncia alle autorità competenti.

È emerso, dalle indagini, che l’uomo presentava i documenti di altre persone al fine di fare ottenere a quest’ultime, che invece non erano vaccinate, il Green Pass. Ciò avveniva presumibilmente in cambio di denaro, anche se per verificare tali modalità serviranno ulteriori accertamenti. Da comprendere inoltre quali provvedimenti verranno presi nei confronti di coloro che hanno usufruito del servizio: è certo che la loro certificazione verde, ottenuta illegalmente, verrà sospesa.

Si vaccina 8 volte per conto di altri: è in buone condizioni di salute

L’uomo colpevole di essersi vaccinato 8 volte per conto di altri è stato dunque arrestato: le sue condizioni di salute, secondo quanto riportato dai media locali, sarebbero buone. Le autorità competenti della cittadina di Charleroi, in Belgio, dovranno ad ogni modo monitorare la situazione. La somministrazione massiccia di dosi, contro quanto stabilito dalle case farmaceutiche che hanno prodotto il siero, può causare infatti gravi effetti collaterali, come accaduto per errore nei mesi scorsi.

Il fenomeno illegale secondo cui qualcuno si finge qualcun altro per ottenere il Green Pass in cambio di un compenso, purtroppo, sta comunque diventando sempre più diffuso. Anche in altri Paesi era già accaduto. L’obiettivo dei Governi è quello di intensificare dunque i controlli in modo da scongiurare altri casi di questo genere, anche per preservare la salute pubblica.







© RIPRODUZIONE RISERVATA