Silvio Schembri, foto su Instragram con occhio bendato/ Cosa è successo? La Iena…

- Chiara Ferrara

Silvio Schermi, inviato de Le Iene, ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto con un occhio bendato: cosa è successo?

silvio schembri

Silvio Schembri, inviato de Le Iene, ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto con un occhio bendato. Una vistosa fasciatura che ha destato la preoccupazione delle numerose persone che lo seguono sul social network. Il siciliano, tuttavia, nella didascalia ha voluto rassicurare tutti, precisando che si è trattato solo di un brutto graffio. Non ha rivelato, però, come se lo sia procurato.

La disavventura misteriosa è accaduta proprio nella settimana in cui è iniziata la nuova stagione del format di Italia Uno, condotto da Nicola Savino e la Gialappa’s Band. La prima puntata è andata in onda martedì 5 ottobre, con co-conduttrice Elodie, ed ha riscosso un notevole successo. La Iena, da parte sua, sarà costretta a rimanere ai box finché non sarà al meglio, ma ad ogni modo non sembra trattarsi di nulla di grave. Presto tornerà sul piccolo schermo con le sue inchieste.

Silvio Schembri, foto su Instragram con occhio bendato. Il post

Il post sul profilo Instagram di Silvio Schembri contiene una sua foto con l’occhio vistosamente bendato, ma il pollice in su. A corredo c’è un messaggio chiarificatore. “Come iniziare bene una nuova stagione? Ovviamente con un bel graffio accidentale in un occhio. Sarò pirata per un po’ di giorni”, ha scritto l’inviato delle Iene.

In tantissimi, tra i commenti, hanno voluto manifestare la propria vicinanza al siciliano. A scherzare sull’accaduto è stato il comico nonché corregionale Roberto Lipari, che attualmente lavora come inviato a Striscia la Notizia. “My lady questo è il giorno che voi tutti ricorderete come il giorno in cui avete… quasi …catturato Capitan Silvio Jack Schembri Sparrow!”, questo il messaggio. Non sono mancati, inoltre, gli auguri di pronta guarigione.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Silvio Schembri (@silvioschembri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA