Simone Casedei, espulso da Il Collegio 6/ “Non vuole farsi aiutare. Se ne vada”

- Elisa Porcelluzzi

Simone Casadei è stato espulso da Il Collegio 6 durante la quarta puntata del programma in onda questa sera, martedì 23 novembre, su Rai 2. Il ragazzo ha insultato anche il preside.

Il collegio 6 Simone Casadei Instagram 640x300
Simone Casadei "Il collegio 6" (Instagram)

Simone Casadei l’espulsione da Il collegio 6 e l’offesa al preside

Simone Casadei è stato espulso durante la quarta puntata de Il Collegio 6, trasmessa su RaiPlay settimana scorsa e in onda questa sera, martedì 23 novembre, alle 21.20 su Rai 2. Fin dal suo arrivo al Collegio, Simone è stato più volte irrispettoso nei confronti dei professori. Ma nell’ultima puntata, il ragazzo ha superato il limite ed è stato costretto ad abbandonare la classe: Simone ha cercato di sabotare la lezione della supplente di matematica e di rubarle la borsa. Il preside Paolo Bosisio, stufo dei continui comportamenti irrispettosi del ragazzo, ha deciso di espellerlo da Il Collegio: “Ovviamente è palese che lei non vuole farsi aiutare. E altrettanto ovviamente è espulso da Il Collegio. Se ne vada”. Simone Casadei è uscito di scena rivolgendosi al preside in modo irriverente: “Sei un pelato“.

Simone Casadei: “passerò per quello che non sono”

Simone Casadei, intervistato da ComingSoon, ha fatto un bilancio della sua breve ma intensa esperienza nella sesta edizione de Il Collegio: “L’avventura al Collegio mi ha cambiato, in particolare nei modi di fare e di esprimermi nei confronti delle persone più grandi di me”. Nonostante tutto, però, il ragazzo continua a non sopportare l’idea di stare seduto in classe cinque o sei ore ad ascoltare argomenti che non lo interessano. Il 16enne si è sfogato anche sui social, esprimendo il suo dispiacere per l’immagine di sé che è arrivata al pubblico di Rai 2: “Hanno dimostrato che sono così menefreghista, arrogante e se si può dire anche un po’ bambino… da una parte me ne vergono ma è andata così…”. Non è mancato una vis polemica: “Io devo crescere? Siamo seri. Passerò per quello che non sono”. Il ragazzo infatti si definisce “una persona buona di cuore, pronto ad aiutare sempre il prossimo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA