SOFT SKILL/ Dallo studente all’imprenditore, le metodologie per migliorarle

- La Redazione

Le soft skill sono sempre più importanti. Luca Brambilla vi ha dedicato un libro che sarà presentato in un incontro il 4 marzo a Milano

Ufficio Lavoro Manager Pixabay1280
Pixabay

AGGIORNAMENTO DEL 24 FEBBRAIO In seguito ai recenti sviluppi di carattere sanitario in corso a Milano e nella nostra Regione il prof. Brambilla, insieme al suo team, ha deciso di annullare temporaneamente l’evento di presentazione del suo nuovo libro Soft Skill, previsto per il 4 marzo presso la Club House Brera di Foro Buonaparte 22.

A fronte del sostanzioso numero di partecipanti previsto (100 circa) sulla base delle iscrizioni all’evento, la decisione è stata presa sia quindi per rispettare l’ordinanza, seppur temporanea, emessa dal Ministero della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Lombardia che prevede la sospensione di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato anche di carattere culturale, sia ovviamente per una decisione interna di salvaguardare gli ospiti da qualsiasi rischio di contagio. 

Il prof. Brambilla, insieme al suo team, confida che possiate comprendere e condividere a pieno la natura della decisione come anche che ci sarà sicuramente un’altra occasione per riproporre questa iniziativa, in un periodo più opportuno.

L’empatia, la capacità di comunicare in maniera efficace, l’ascolto, l’osservazione, l’assertività, la leadership, la capacità di lavorare in team, l’uso efficace del tempo, la gestione dello stress e molte altre ancora: nelle aziende si sente sempre più spesso parlare di “soft skill” a proposito di quelle competenze sottili, difficilmente definibili ma legate a doppio filo al talento, che caratterizzano il dipendente intraprendente ed empatico, il manager che sa coinvolgere il suo gruppo e, a maggior ragione, l’imprenditore lungimirante. Tanto sono competenze ormai ritenute fondamentali, quanto risulta sempre più difficile darne una definizione chiara e semplice, ma soprattutto pratica. 

Per la prima volta in Italia, e per proporla al confronto comune, il libro Soft Skill – Cosa sono, a cosa servono si misura con questa impresa, di esporre e condividere la descrizione più adatta di queste capacità trasversali e di suggerire le possibili metodologie per migliorarle, rivolgendosi al pubblico che più ne necessita, dallo studente in cerca di lavoro all’imprenditore che desidera formarsi e arricchire il rapporto con i propri collaboratori. Un’ulteriore opportunità per conoscere o approfondire le dinamiche enunciate dal libro stesso è l’evento gratuito di presentazione del 4 marzo, che si terrà alle 18:30 presso la Club House Brera di Milano (Foro Buonaparte 22). Un’occasione culturale in cui sarà possibile confrontarsi e porre domande direttamente all’autore del libro, Luca Brambilla, professore di Comunicazione Strategica, e ai suoi ospiti, il prof. Giorgio Vittadini, Ordinario all’università degli studi di Milano Bicocca, e il dott. Lioy, CEO di Whirlpool Italia. 

Per poter partecipare è necessario registrarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA