Sondaggi politici/ Lega al 23,7%, Pd -0,9%. Boom FdI: Meloni al 17,5%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto, i dati sull’emergenza Covid-19: il 30,2% afferma di provare i primi segni di cedimento

sondaggi politici
Giorgia Meloni (LaPresse)

L’arrivo di Mario Draghi a Palazzo Chigi fa bene al Centrodestra: questo quanto rivelato dai sondaggi politici di Tecnè per Quarta Repubblica. La coalizione guadagna l’1,5%, mentre le forze dell’ex maggioranza giallorossa devono fare i conti con ingenti perdite. La Lega si conferma primo partito d’Italia: Carroccio al 23,7%, +0,5% rispetto a un mese fa. Brusco calo per il Partito Democratico: i dem di Nicola Zingaretti perdono lo 0,9% e si attestano al 19,3%.

Fratelli d’Italia continua il suo percorso di crescita ed arriva un nuovo picco: il partito di Giorgia Meloni è quotato al 17,5%, +0,7% rispetto alla precedente rilevazione. Come il Pd, il Movimento 5 Stelle perde lo 0,9% e si attesta al 13,2%, mentre Forza Italia passa dal 10,2% al 10,5%. Tra i partiti minori di Centrosinistra troviamo Azione al 3,3% (-0,1%), La Sinistra al 3% (-0,1%) e Italia Viva al 2,8% (+0,3%). Infine abbiamo +Europa al 2% (+0,2%) e Verdi all’1,6% (-0,1%).

SONDAGGI POLITICI, I DATI SULL’EMERGENZA COVID

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo dei sondaggi politici e concentriamo la nostra attenzione sulle rilevazioni di Euromedia per La Stampa. Il noto istituto ha fatto il punto sull’emergenza coronavirus ed emerge un dato chiaro: quasi un italiano su tre, il 30,2%, prova i primi segni di cedimento e nervosismo dopo 12 mesi di pandemia. Il 24,2% dichiara di non farcela più, mentre il 32,7% si sente ancora forte. Il restante 9,6% dichiara che il Covid non ha cambiato la sua vita. Tornando a sondaggi più prettamente politici, c’è un dato degno di nota a proposito del Governo Draghi: il 56,1% chiede discontinuità rispetto al Conte II, mentre solo il 31,9% chiede che si muova sugli stessi passi del precedente esecutivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA