Sonia Bruganelli fa la spesa/ Polemica social: mano alla bocca e scusa per uscire

- Hedda Hopper

Sonia Bruganelli fa la spesa e posta una foto sui social ma scoppia la polemica: mano alla bocca e scusa per uscire, ecco i commenti degli utenti

sonia bruganelli instagram 640x300
Sonia Bruganelli

Quando si parla di Sonia Bruganelli non ci vuole poi molto a capire che la polemica è servita. Lei stessa più volte ha confidato ai suoi intervistatori di amare i social proprio per questo, ama raccontare una parte di sé, tenendo ben privato il suo dolore e la sua vita, per stuzzicare gli utenti e spesso ci riesce. Tra aerei privati, vacanze da sogno e accessori da migliaia di euro, la Bruganelli non è solita tirarsi indietro quando si tratta di provocazioni e anche questa volta è accaduto lo stesso ma forse non proprio volutamente. Cosa è successo di preciso? E’ bastata una foto sui social in cui si mostra incappucciata e con tanto di guanti in bella vista per accendere le polemiche. Ma perché? Sonia Bruganelli ha annunciato di essere pronta ad andare a fare la spesa nel pieno rispetto delle regole vigenti ma sembra proprio che gli utenti stessero aspettando la scusa per dare di matto e inveire contro di lei per due particolari molto evidenti, quali?

SONIA BRUGANELLI DI NUOVO NELL’OCCHIO DEL CICLONE

In un primo momento qualcuno ha consigliato a Sonia Bruganelli di non portarsi la mano alla bocca perché sicuramente è qualcosa che non bisogna fare in questo periodo per via di quello che succede, soprattutto se i guanti sono sporchi o sono già stati a contatto con superfici non disinfettate. Dall’altro lato, però, c’è chi accusa Sonia Bruganelli di usare la spesa come scusa per uscire di casa al grido di: “Ma come, i Bonolis non si fanno portare la spesa a casa?” e altri hanno rilanciato: “Io non faccio fila, me la faccio portare a casa. Sei tanto signora potresti farlo anche tu, per te è una scusa per uscire, non ce la fai a stare a casa”. Al momento Sonia Bruganelli non ha ancora risposto, dirà la sua anche su questo?



© RIPRODUZIONE RISERVATA