Sparatoria in una Chiesa in California/ Diversi morti, arrestato il presunto killer

- Chiara Ferrara

Una sparatoria si è verificata in una Chiesa presbiteriana in California: ci sono diversi morti, arrestato uno dei presunti colpevoli

Attentato chiesa Texas
Attentato in chiesa nel Texas: il frame dell'attacco (Twitter, 2019)

Una sparatoria è avvenuta domenica 15 maggio, intorno alle ore 14.00 locali, presso la Chiesa presbiteriana di Ginevra, a Laguna Woods, in California. Uno o più uomini si sarebbero introdotti nella struttura religiosa e avrebbero aperto il fuoco per motivi ancora chiari. Una persona è morta sul posto, mentre altre sono state trasportate in ospedale, alcune in gravi condizioni. Le vittime sarebbero diverse, anche se allo stato attuale non è stato ancora diramato il numero ufficiale. Uno dei sospetti killer è stato arrestato dalla Polizia a seguito dei fatti.

I funzionari dello sceriffo della contea di Orange sono al lavoro per individuare i responsabili del massacro nonché per comprenderne le cause di origine. I soccorritori, intanto, si stanno occupando della cura di coloro che sono rimasti feriti. Le dinamiche della sparatoria verranno chiarite nei dettagli in una conferenza stampa indetta alle ore 17.00 locali.

Sparatoria in una Chiesa presbiteriana in California: i dettagli

I dettagli finora rivelati sulla sparatoria in una Chiesa presbiteriana in California (per la precisione quella situata nell’isolato 24000 di El Toro Road a Laguna Woods) sono quelli diramati su Twitter dai funzionari dello sceriffo della contea di Orange. “La prima telefonata in cui venivamo avvertiti della strage è arrivata alle 13.26. Quattro persone sono state gravemente ferite, una con ferite lievi. Tutte le vittime sono maggiorenni e sono in viaggio verso l’ospedale. Una persona è morta sul posto”, si legge.

E sui colpevoli: “Il sospetto è stato fermato sul posto. Altri sono in fuga. El Toro Road è chiusa tra Calle Sonora e Canyon Wren, si prega di evitare la zona”, questo l’avvertimento delle forze dell’ordine alla popolazione. Da chiarire ancora la matrice della sparatoria.





© RIPRODUZIONE RISERVATA