Stuprata a Sesto San Giovanni da peruviano/ “Aiuto, non so dove mi trovo…”

- Dario D'Angelo

Donna stuprata a Sesto San Giovanni da peruviano: la violenza arrivata all’interno di un appartamento forse al termine di un pomeriggio di trasgressione.

Giornata contro la violenza sulle donne
Pixabay

Un pomeriggio da incubo quello vissuto da una 35enne residente a Milano, stuprata domenica a Sesto San Giovanni da un 43enne peruviano che l’avrebbe violentata all’interno di un contesto di estremo degrado. Come riportato da Il Corriere della Sera, tra la vittima e il presunto aggressore non vi era un rapporto di conoscenza diretta. I due si sono ritrovati insieme ad un altro peruviano, questo sì conosciuto dalla donna, insieme al quale si sono spostati in una casa sfitta non distante dalla fermata Rondò, lungo la linea uno della metropolitana. In quest’abitazione l’arrestato aveva vissuto in passato e conservava ancora una copia delle chiavi. Qui gli inquirenti sospettano che i tre assumano alcol e droghe in un pomeriggio di trasgressione e, stando a quanto ricostruito, va in scena un rapporto sessuale consenziente fra la 35enne e il conoscente sudamericano. L’uomo esce però di casa per una commissione ed è a quel punto che il connazionale assale la donna…

STUPRATA A SESTO SAN GIOVANNI DA PERUVIANO

La vittima era semi-addormentata quando il peruviano si è avventato su di lei nel tentativo di stuprarla, ma la donna ha provato ad opporre una resistenza disperata. Lo si evince dai graffi rinvenuti sul corpo dell’uomo, ma anche dai lividi riscontrati sul collo di lei. Dopo aver subito lo stupro, la 35enne sarebbe rimasta inerme, terrorizzata, per qualche tempo. Fino a quando non è riuscita a prendere in mano un cellulare e a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine:”Sono stata violentata… aiutatemi… non so nemmeno dove mi trovo”. Se sia stato lo choc della violenza subita o l’effetto dell’alcol e delle droghe presumibilmente ingerite a disorientare la donna non è chiaro, ma i primi esiti delle visite nella clinica Mangiagalli confermerebbero in pieno gli abusi. Il peruviano autore dello stupro è stato fermato domenica sera dai carabinieri della stazione di Sesto San Giovanni: è risultato essere un immigrato senza fissa dimora, senza lavoro e senza permesso di soggiorno, con precedenti penali per resistenza a pubblico ufficiale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA