Sydne Rome/ “Come genitore ho sbagliato, occorre ascoltare i figli” (Storie Italiane)

- Emanuela Longo

Sydne Rome, ospite in studio a Storie Italiane ha spiegato il suo ruolo di genitore e le difficoltà avute con le sue due figlie

sydne rome storie italiane
Sydne Rome, Storie Italiane
Pubblicità

L’attrice statunitense Sydne Rome, oggi in studio a Storie Italiane per parlare dell’odio, delle cattiverie e degli haters sul web. Anche lei è stata spesso vittima del comportamento degli odiatori del web, come ha reagito? “Io penso che il web è molto impersonale, chiunque scrive non conosce nulla della persona. Cosa penso io? Non penso niente. Io non li conosco e loro non conoscono me, possono dire qualsiasi cosa”, ha commentato. L’attenzione si è poi focalizzata sul suo ultimo libro dal titolo: “Per genitori fuori di testa, come essere distesi e positivi e avere figli sereni e produttivi”. La Rome ha spiegato il significato di “mindfulness”, asserendo: “è stressante oggi essere genitore“. Lei è stata nel corso della sua vita vittima di pregiudizi? “Non penso”, ha replicato, “è importante per i genitori adesso perchè i figli possono avere dei problemi”.

Pubblicità

SYDNE ROME ED IL SUO RUOLO DI GENITORE

Il riferimento è proprio al rapporto che Sydne Rome, ospite oggi della trasmissione di Rai1, ha avuto con le sue due figlie. Un legame molto complesso inizialmente, dal quale è emersa la grande forza dell’attrice nei panni di una mamma coraggiosa, avendole aiutate con coraggio e senza pregiudizi ad uscire dal tunnel della droga. Le due ragazze, secondo le sue dichiarazioni passate, scappavano spesso da casa rendendo difficile il loro rapporto. Eppure anche grazie a loro ha imparato a non giudicare. “E’ molto difficile essere genitore, non penso che l’adozione sia più difficile”, ha spiegato. “Ho fatto tanti sbagli come genitore perchè la cosa più importante è ascoltare i figli con attenzione e non avere preconcetti”, ha proseguito. Oggi, però, il rapporto con le figlie per tanto tempo così complicato sembra essere ricucito: “Adesso va benissimo”, ha chiosato con soddisfazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità