Termini (M5s) vs Di Battista: “Rompi i c*glioni”/ Anche Lombardi in tackle: “Egoista”

- Carmine Massimo Balsamo

Alessandro Di Battista al centro delle polemiche in casa M5s: il pasionario è finito nel mirino di diversi esponenti grillini di spicco…

alessandro di battista
Alessandro Di Battista (LaPresse)

Ieri sono terminati gli Stati generali del M5s e Alessandro Di Battista è al centro del dibattito. Il pasionario grillino non ha risparmiato critiche ai vertici del Movimento, portando avanti una posizione totalmente in contrasto con l’attuale corso pentastellato. «Ieri non ho parlato a titolo personale ma portando la voce di migliaia di iscritti che mi hanno votato come delegato nazionale. Ci sono moltissime persone che vorrebbero tornare in prima linea nel Movimento perché ne sono innamorate. Chiedono tuttavia garanzie politiche (garanzie politiche, non posti da qualche parte). Io sono con loro», ha ribadito oggi su Facebook l’ex parlamentare, che però deve fare i conti con attacchi frontali da parte di colleghi 5 Stelle. Particolarmente netta la posizione di Guia Termini, che non ha utilizzato mezzi termini…

GUIA TERMINI VS DI BATTISTA: “ROMPI I C*GLIONI”

Come dicevamo, a molti esponenti M5s non è piaciuto l’intervento aggressivo di Alessandro Di Battista e la deputata Guia Termini lo ha massacrato così su Libero: «Di Battista ancora non è entrato ufficialmente nel gruppo dei capoccia nonostante ci sia stato fino all’altro ieri e già mi ha rotto i c*glioni». E ancora: «Egocentrico cronico vai a fermare Tap in 15 minuti con la sola imposizione delle mani, vai dai». Anche Roberta Lombardi, esponente M5s di spicco, non ha lesinato critiche a Di Battista nell’intervista rilasciata ai microfoni di Repubblica: «Dice che nascondiamo i voti? «Sono mortificata per Alessandro perché anziché dare il giusto riconoscimento al lavoro di una comunità che ha passato un mese a riprogettarsi sul dopo-Covid, la prima al mondo a farlo, pensa solo a quanti voti ha preso lui per intervenire. Sta oscurando il lavoro del noi, del gruppo, perché deve portare avanti l’io. Il suo io».



© RIPRODUZIONE RISERVATA