TERREMOTO M 2.9 NELLO STRETTO DI MESSINA/ Ingv, scossa tra Calabria e Sicilia

- Dario D'Angelo

Scossa di terremoto nello Stretto di Messina, tra Sicilia e Calabria, alle ore 12:10 di oggi, martedì 25 giugno. Epicentro del sisma, dati INGV.

terremoto stretto di messina 25 giugno 2019 ingv
Terremoto nello Stretto di Messina, oggi 25 giugno (foto Ingv)

Terremoto nelle acque dello Stretto di Messina, tra Sicilia e Calabria. Una scossa di magnitudo 2.9 sulla scala Richter si è verificata alle ore 12:10 di oggi, martedì 25 giugno 2019. La Sala Sismica di Roma dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha individuato l’epicentro nel punto di coordinate geografiche corrispondente a latitudine 38.28 e longitudine 15.63. L’ipocentro è stato collocato invece molto in profondità, a 70 km nel sottosuolo, motivo per cui l’impatto del terremoto è stato contenuto. Non si segnalano infatti, almeno per il momento, danni a persone e/o cose. La stessa scossa, vista comunque un’intensità non particolarmente accentuata, è stata avvertita esclusivamente nelle zone costiere, quelle più vicine all’epicentro del terremoto nello Stretto di Messina.

TERREMOTO M 2.9 NELLO STRETTO DI MESSINA

Ma andiamo allora a vedere quali sono i comuni situati nel raggio di 20 km dall’epicentro del terremoto verificatosi pochi minuti fa tra Sicilia e Calabria. Come riportato dalla Sala Sismica di Roma dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), i centri abitati maggiormente interessati dal sisma sono i seguenti: Villa San Giovanni, Campo Calabro, Scilla, Fiumara, Messina, San Roberto, Calanna, Bagnara Calabra, Laganadi, Sant’Alessio in Aspromonte, Villafranca Tirrena, Santo Stefano in Aspromonte, Saponara e Reggio Calabria. Si tratta di comuni tutti appartenenti alle province di Messina o di Reggio Calabria. Per il momento, dopo la scossa delle ore 12:10, non si sono verificate ripetizioni e scosse d’assestamento. La situazione viene monitorata attentamente dall’INGV.



© RIPRODUZIONE RISERVATA