TERREMOTO COSENZA M 3.4/ Ingv, fortissima scossa: paura ma non ci sono danni o feriti

- Raffaele Graziano Flore

Terremoto oggi Cosenza M 3.4:  l’Ingv ha rilevato alle 16.10 una forte scossa con epicentro a Cerisano e che è stata avvertita in tutta la provincia. Tanta paura ma nessun danno

Terremoto oggi a Cosenza
Terremoto oggi a Cosenza (Web, 2019)

A distanza di qualche ora dal terremoto registrato dalle apparecchiature dell’INGV alle 16.10 di questo pomeriggio in località Cerisano (dove è stato localizzato l’epicentro, a una profondità di circa 31 chilometri) arrivano alcuni aggiornamenti dalla Calabria, regione interessata già lo scorso 3 settembre da un terremoto però di minore intensità: la forte scossa di magnitudo 3.4 che ha riguardato la Catena Costiera che si affaccia sul Mar Tirreno, avvertita anche a molti chilometri di distanza e che ha fatto “ballare” i residenti di diversi comuni della zona, non ha causato alcuna vittima o ferito, e allo stesso modo fino ad ora non sono stati segnalati danni al patrimonio pubblico né tanto meno agli edifici. Stando alle prime testimonianze raccolte, c’è stata solamente tanta paura dato che qualcuno sostiene di aver sentito addirittura un boato: anche per questo motivo, e non per interventi di emergenza, si segnalano nelle ultime ore molte telefonate alla Centrale Operativa dei Vigili del Fuoco dei comuni calabresi interessati dal sisma. (agg. di R. G. Flore)

SISMA AVVERTITO IN TUTTA LA PROVINCIA DI COSENZA

Forte scossa di terremoto quest’oggi a Cosenza: secondo quanto pubblicato negli ultimi minuti dal profilo ufficiale dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) si è verificato un nuovo sisma in Calabria e più precisamente nei pressi del Comune di Cerisano dove si troverebbe l’epicentro. La scossa, di magnitudo 3.4, sarebbe stata avvertita in tutta la provincia cosentina e secondo fonti non ancora confermate sarebbe stata preceduta da un forte boato da parte delle popolazioni locali: stando inoltre agli altri dati forniti in tempo reale dai tecnici dell’INGV, pare che il sisma avrebbe avuto origine a circa 31,6 chilometri di profondità e tra i Comuni interessati vi sarebbero non solo il capoluogo di provincia e la già citata Cerisano ma pure Mendicino, Rende, Castrolibero e il resto di quello che è il comprensorio settentrionale della regione fino ad arrivare al Parco Nazionale del Pollino ai confini con la Basilicata.

COSENZA, FORTE SCOSSA DI TERREMOTO

In attesa di ricevere maggiori aggiornamenti sulla forte scossa di terremoto che ha interessato quest’oggi la provincia di Cosenza pare che il sisma abbia solo causato molta paura ma nessun danno a cose o persone, pur essendo stato avvertito a notevole distanza dalla zona dell’epicentro. Secondo una prima stima provvisoria, poi smentita dalla stessa INGV, la scossa era stata valutata addirittura di magnitudo 3.8: più precisamente la terra avrebbe tremato alle 16.10 di questo pomeriggio e a tal proposito va ricordato che solo alcuni giorni a era stato registrato un altro evento simile in Calabria. Lo scorso 3 settembre, infatti, i sismografi dell’Istituto avevano rilevato due diversi sisma, di cui uno di magnitudo 2.5 e il cui epicentro era nei pressi del comune di Umbriatico, in provincia di Crotone.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA