Risultati Test Architettura 2019/ Soluzioni Miur online: quesiti e risposte esame

- Emanuela Longo

Test di Architettura 2019, le soluzioni dell’esame: ecco le domande e i risultati esatti pubblicati dal Miur, ora occhi puntati sulla graduatoria nazionale

universita_test_ammissione_1_lapresse_2017
Test Architettura 2019 (Foto: LaPresse)

L’attesa per i risultati del test Architettura 2019 che era in  programma per questa mattina è finalmente terminata e coloro che aspirano a diventare matricole, adesso conoscono le soluzioni delle 60 domande alle quali hanno tentato di rispondere correttamente. Come sempre, quesiti e risposte sono stati pubblicati sul sito http://accessoprogrammato.miur.it dove è possibile trovare anche quelli relativi ai test che sono stati svolti nei giorni scorsi. Come spiega il Miur, per una maggiore semplicità in fase di consultazione, tutte le domande suddivise per categoria e tematica hanno come unica risposta esatta quella indicata con la lettera A. Tuttavia ricordiamo che ciò non dovrà ingannarvi candidati in quanto in fase di test l’ordine delle domande e delle risposte per ciascuna di esse variava da candidato a candidato. Occorrerà attendere il prossimo 19 settembre per conoscere il risultato del test anonimo, pubblicato sul sito Universitaly, mentre il 27 sarà pubblicato per ogni candidato elaborato, punteggio e modulo anagrafica. La graduatoria nazionale sarà resa nota solo il primo ottobre. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

CALCOLO PUNTEGGIO

Alle 12.20 circa è terminato anche il Test Architettura 2019, terza prova d’ingresso che si è svolta dopo le precedenti in Medicina e Veterinaria. Ora, i candidati che hanno affrontato le fatidiche sessanta domande nel 100 minuti a loro disposizione, sono in trepida attesa dei risultati che saranno resi noti ormai a breve. E’ questione di ore e come accaduto per le precedenti prove, nel pomeriggio odierno il Miur dovrebbe rendere note le soluzioni del test che permetteranno alle aspiranti matricole di farsi un’idea più precisa su come è andata nel complesso la prova. L’orario non è ancora stato reso noto ma nelle due precedenti giornate i risultati sono stati pubblicati sul sito del Miur intorno alle 17, dunque si suppone anche oggi sarà quella la fascia da tenere in considerazione. Una volta online, gli studenti potranno cominciare ad eseguire il calcolo dei punteggi in attesa poi della graduatoria nominativa nazionale che sarà resa nota il prossimo 1 ottobre. Le assegnazioni dei punteggi alle varie domande è semplice: 1,5 punti per ogni risposta corretta, -0,4 punti per ogni risposta sbagliata, mentre in caso di risposta non data non sarà assegnato né decurtato alcun punteggio. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ATTESE IN SERATA SOLUZIONI MIUR

Si è concluso il test di architettura 2019. Circa un’ora fa è infatti terminato l’esame che permette agli studenti universitari di accedere alla facoltà di cui sopra, e di conseguenza i giochi sono fatti. Erano più di 8mila i ragazzi che si sono presentati nelle varie università da nord a sud, per provare ad accedere ad uno dei 6800 posti disponibili. Sarà una lunghissima giornata quella di quest’oggi per gli aspiranti architetti, visto che in serata, anche se non è stato reso noto l’orario (forse alle 17:00, forse alle 18:00), verranno pubblicati appunto gli esiti e le soluzioni del suddetto test. Coloro che avranno sostenuto l’esame potranno quindi visionare i risultati e capire pressoché immediatamente se avranno risposto correttamente o meno alla domanda in questione. Il test di architettura è sicuramente meno impegnativo rispetto a quelli di medicina e veterinaria che si sono tenuti negli scorso giorni, ma resta senza dubbio uno sbarramento non semplice e nel contempo scremante. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TEST DI ARCHITETTURA 2019: ESAME CHIUSO

Inizierà fra pochi minuti, alle ore 11:00 di stamane, il test di Architettura per gli aspiranti studenti universitari. Durerà 100 minuti, fino alle 12:40, e prevederà 60 diverse domande che verteranno su argomenti differenti. Per ogni risposta esatta si otterranno 1.5 punti, 0 invece nel caso in cui la risposta verrà omessa, mentre, nel caso di risposta sbagliata, verranno sottratti 0.4 punti dal computo totale. Come per gli altri test precedenti, le soluzioni di Architettura verranno pubblicate sul sito ufficiale del Miur entro il pomeriggio di oggi, indicativamente attorno alle ore 17:00 di questa sera: l’aspirante studente potrà quindi comprendere se avrà risposto in maniera corretta o meno. Ricordiamo che il punteggio minimo per essere inseriti in graduatoria è di 20 (quindi almeno 14 risposte giuste), e che la “classifica” si potrà visionare solo dal prossimo primo ottobre. Prima di questa data, comunque, si potrà scoprire il punteggio ottenuto (il 19 settembre) e quindi controllare il compito svolto (27 settembre). (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TEST ARCHITETTURA 2019 AL VIA

Oggi appuntamento con il fatidico Test Architettura 2019. Dopo le precedenti prove di ingresso per Medicina e Veterinaria che hanno tenuto in ansia nei giorni scorsi gli aspiranti camici bianchi, in questo giovedì 5 settembre i riflettori sono accesi sui futuri architetti che intendono mettercela tutta per riuscire ad accaparrarsi uno dei posti messi a disposizione quest’anno dal Miur. Come sappiamo, infatti, i posti disponibili per le facoltà con accesso programmato, ovvero quelle che prevedono il test d’ingresso proprio come Architettura, cambiano di anno in anno. Per le aspiranti matricole di Architettura, purtroppo il Ministero non ha dato nei mesi scorsi una buona notizia in quanto il numero dei posti disponibili è decisamente diminuito in vista dell’anno accademico 2019/2020. I posti sono così suddivisi: 6802 per gli studenti comunitari e 439 per gli extracomunitari. In merito alla riduzione dei posti, il Miur è stato piuttosto evasivo ma potrebbe trattarsi di una decisione del tutto logistica per evitare un sovraffollamento che rischia di impedire ai docenti di fare lezione nel modo più idoneo possibile. Lo scorso anno i posti a disposizione erano 7211 per gli studenti comunitari e 451 per gli extracomunitari e la differenza totale di 330 posti oggi pesa più che mai.

TEST INGRESSO ARCHITETTURA 2019: LE DOMANDE

Sale la tensione tra gli studenti che aspirano a frequentare la facoltà di Architettura e che si accingono a compiere oggi il Test d’ingresso 2019. In merito alle domande che andranno a comporre la prova, come sempre non saranno poche né semplici, motivo di ulteriore ansia presso i candidati. Come riferisce ScuolaZoo, il Test Architettura 2019 prenderà il via ufficialmente questa mattina 5 settembre alle ore 11.00 ma il consiglio è come sempre quello di giungere nella sede dove si svolgerà la prova con ampio anticipo. Questo vi permetterà di trovare con i giusti tempi l’aula di riferimento, poter procedere con le procedure di identificazione senza ulteriori pressioni e prendere serenamente posto in vista del test. La durata complessiva sarà di 100 minuti, utili a rispondere alle 60 domande previste così suddivise: 12 quesiti di cultura generale; 10 di ragionamento logico; 16 di storia; 10 di disegno e rappresentazione; 12 di fisica e matematica. I risultati arriveranno come di consueto nel pomeriggio insieme alle soluzione alle domande del Miur.

COSA PORTARE IN VISTA DELLA PROVA

Ma qual è l’occorrente da portare in vista del test Architettura 2019? Partiamo intanto da ciò che non è ammesso portare con sé in occasione della prova: smartphone e smartwatch. Meglio non dimenticare a casa la ricevuta dell’iscrizione al Test su Universitaly e che vi sarà richiesta proprio oggi, prima di sottoporvi alla prova. Importante anche portare con sé la ricevuta di pagamento delle tasse, fondamentale per poter affrontare la prova di ingresso. Quindi segue la Carta d’Identità, ulteriore documento fondamentale per essere identificati prima dell’ingresso in aula e in assenza del quale si rischia l’esclusione dal test Architettura 2019. Al momento dell’inizio della prova, ogni candidato riceverà una penna nera, ma è sempre consigliabile portarne una di riserva. E per non rischiare un calo di pressione, un piccolo snack e una bottiglietta d’acqua potrebbero completare l’occorrente da portare per affrontare al meglio il test.

© RIPRODUZIONE RISERVATA