Test Professioni Sanitarie 2019: soluzioni online/ Le Università con uguali risultati

- Carmine Massimo Balsamo

Test Professioni Sanitarie 2019, le soluzioni iniziano ad arrivare online sui singoli siti di atenei: ci sono però Università con uguali risultati, ecco quali

Test Professioni Sanitarie 2019
Immagine di repertorio (LaPresse)

Mentre in queste ore continuano le pubblicazioni delle soluzioni online, a seconda della solerzia o meno dei rispettivi siti degli atenei coinvolti nel Test Professioni Sanitarie, sarà utile sapere che non tutte le risposte e i compiti erano diversi tra loro. Per alcune Università è infatti l’Istituto Cineca ad elaborare le domande della prova proposta oggi a livello nazionale per tutti gli aspiranti iscritti a Professioni Sanitarie per il prossimo anno scolastico: per questo motivo, le soluzioni sono le medesime e dunque per chi dovesse far parte di questo elenco di atenei potrebbe andare a leggere gli esiti sul sito di qualche altra università (laddove la propria non abbia ancor provveduta a pubblicare i risultati). Ecco dunque, grazie a ScuolaZoo, gli istituti seguiti direttamente dal Cineca per il test Professioni Sanitarie 2019: Insubria, Udine, Verona, Trieste, Modena, Bologna, Sassari, Marche, Tor Vergata Roma, Perugia, Chieti, Siena, Bari, Foggia, Salerno e Messina. (agg. di Niccolò Magnani)

TEST PROFESSIONI SANITARIE: PIÙ POSTI, MENO ISCRITTI

Visto il calcolo del punteggio e il consiglio per osservare da vicino le soluzioni del test per Professioni Sanitarie 2019, non ci resta che analizzare da vicino il “problema” sorto quest’anno sui posti disponibili per tutti gli iscritti ai test universitari nel settore sanitario. Il Miur ha di fatto aumentato del 3% il numero di posti disponibili in ben 17 su 22 professioni sanitarie con l’incremento massimo avuto nel settore dove esiste maggior bisogno al giorno d’oggi, Infermieristica. Come però osserva lo stesso Ministero a differenza di quanto avvenuto per Medicina e Odontoiatria, con l’aumento dei posti non si è avuto l’altrettanto aumento degli iscritti: anzi, il numero è calato sensibilmente. 2019/2020 ben 25.376 posti – ovvero 695 in più rispetto a dodici mesi fa, quando furono 24.681 – spalmati sugli oltre 400 corsi attivati dai 42 atenei coinvolti. Questo però non è bastato per far crescere il numero degli iscritti, sceso – di poco – rispetto alla media dello scorso anno. (agg. di Niccolò Magnani)

QUANDO ESCONO LE SOLUZIONI DEL TEST PROFESSIONI SANITARIE

A distanza di alcune ore dal termine del test d’accesso per le professioni sanitarie, si attendono ora le domande, ma ancor di più le risposte esatte che, come sappiamo, non saranno rese note dal Miur (a differenza delle precedenti prove che si sono svolte nei giorni scorsi). Proprio alla luce di questo aspetto importante, tuttavia, non è possibile conoscere al momento con certezza quando saranno rese note le soluzioni. L’unico consiglio utile per coloro che aspirano ad iscriversi ad un corso di Laurea in professioni sanitarie, è quello di monitorare il sito ufficiale dell’ateneo di riferimento, sul quale saranno pubblicate le soluzioni del test che si è svolto oggi. Se si considera quanto accaduto nei precedenti anni, le soluzioni sono state rese note solo intorno alle 18.30 ma non sappiamo se anche quest’anno sarà seguito lo stesso andamento. Sicuramente per gli studenti conoscere le soluzioni permetterà di capire quali sono stati gli errori commessi e tenendo a mente anche le risposte date nelle precedenti ore, sarà possibile anche eseguire un veloce calcolo del punteggio sperando di essere riusciti almeno a raggiungere il punteggio minimo di 20 utile per essere inseriti in graduatoria (che non è nazionale). Sempre tenendo conto dei passati anni, la prima a pubblicare le soluzioni nel 2018 fu l’università di Catania ma non si hanno certezze di ciò che accadrà quest’anno. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ATTESA PER SOLUZIONI ONLINE

Si sono conclusi circa un’oretta fa i test per le professioni sanitarie di scena nei vari atenei d’Italia. Va subito specificato che non si tratta di un esame unico per tutte le università, così come avvenuto per Medicina o Architettura degli scorsi giorni, bensì di una prova a scelta a secondo dell’istituto scolastico. Quando usciranno le soluzioni? Una domanda molto complessa a cui non è facile rispondere con certezza. Non essendo un esame redatto dal Miur, non ci sarà un orario univoco di uscita delle soluzioni, ma indicativamente è probabile che il tutto venga messo online fra le ore 16:30 di oggi e le 19:00. Per provare a capire di più sull’orario, si può controllare quanto accaduto lo scorso anno, che di media dovrebbe ripetersi anche per il test 2019 di oggi. Vi ricordiamo che per avere accesso alla graduatoria bisognerà ottenere almeno 20 punti, che significa 14 risposte giuste su 60. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2019

Dopo Medicina e Architettura, oggi mercoledì 11 settembre è il giorno del Test Professioni Sanitarie 2019. Un appuntamento molto atteso per migliaia di giovani, un esame che non prevede un test unico nazionale come accade per Medicina-Veterinaria: infatti, i contenuti del test saranno diversi da ateneo a ateneo. Saranno invece uguali per tutti l’orario di inizio della prova e la durata: il test avrà il suo via alle ore 11.00, ma gli studenti sono invitata a presentarsi in ateneo già dalle ore 8.00, affinchè i commissari completino le procedure preliminari del caso: ci riferiamo al controllo dei documenti, la suddivisione dei candidati tra le diverse aule, la somministrazione dei plichi e la comunicazione delle informazioni di servizio. Passando alla durata, invece, Scuola Zoo evidenzia che la prova durerà 100 minuti. Ricordiamo inoltre che sarà necessario portare con sé un documento d’identità, la ricevuta d’iscrizione al test e la ricevuta di pagamento.

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2019, POSTI DISPONIBILI

I posti disponibili per il Test Professioni Sanitarie 2019 sono suddivisi tra le varie aree di competenza, a loro volta divisi tra i vari atenei di tutta Italia. Ecco l’elenco completo: Infermieristica: 15.069, Ostetricia: 831, Infermieristica pediatrica: 191, Podologia: 120, Fisioterapia: 2.117, Logopedia: 771, Ortottica e assistenza oftalmologica: 228, Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva: 323, Tecnica della riabilitazione psichiatrica: 370, Terapia occupazionale: 247, Educazione professionale: 67, Tecniche audiometriche: 51, Tecniche di laboratorio biomedico: 780, Tecnica di radiologia per immagini e radioterapia: 740, Tecniche di neurofisiopatologia: 128, Tecniche ortopediche: 165, Tecniche audioprotesiche: 315, Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare: 194, Igiene dentale: 651, Dietistica: 377, Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro: 688, Assistenza sanitaria: 327. Per conoscere il numero di posti per ogni università, clicca qui.

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2019, PUNTEGGI GRADUATORIA

Sono poco più 24 mila i posti messi in palio dal Test Professioni Sanitarie 2019, ma come è possibile calcolare il punteggio? Il test prevede 60 quesiti a risposta multipla, di cui: 12 domande di cultura generale, 10 domande di ragionamento logico, 16 domande di biologia, 16 domande di chimica e 6 domande di fisica e matematica. I criteri del punteggio sono i seguenti: 1,5 punti per ogni risposta giusta, 0 punti per ogni risposta non data e -0,4 per ogni risposta errata. A differenza degli altri test già citati in precedenza, per Professioni Sanitarie non esiste un’unica graduatoria: come dicevamo, non sarà il Miur ma ogni singolo ateneo a stabilire il punteggio di ingresso. Secondo quanto evidenziato da Tpi, entrare a Infermieristica sarebbe più facile che nelle altre professioni sanitarie: ai candidati potrebbe anche bastare un punteggio pari o superiore ai 30 punti. Non ci resta che attendere le primissime novità dalle varie Università, seguiremo insieme l’andamento della prova, nonchè quesiti ed esiti dei vari test.

© RIPRODUZIONE RISERVATA