TESTO COMPLETO “REGINA” DAVIDE SHORTY/ Video “Celine è la mia musa” (Nuove Proposte)

- Emanuela Longo

“Regina”, il testo completo di Davide Shorty, in gara tra le Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2021: la dedica ad una persona importante della sua vita

Davide Shorty by Alberto Romano 2 640x300
Foto di Alberto Romano

Davide Shorty, con la sua canzone ‘Regina‘, potrebbe conquistare la vittoria nelle nuove proposte di Sanremo. Il brano ha una musa ben specifica che corrisponde al nome di Celine Lancini, attrice nonché ex compagna di Davide Shorty che appare anche nel video. “Nessuno avrebbe potuto fare un lavoro migliore del suo nel rappresentare sé stessa“, ha spiegato il cantante, come riporta strettoweb.com. Shorty ha però voluto descrivere la forza di una donna che fa i conti ogni giorno con una società di tipo patriarcale: “Tutti dovremmo combattere contro il patriarcato e celebrare la forza, la libertà delle donne; per me Céline è un esempio di questa libertà, mi ha fatto capire quanto nel mio retaggio fossero presenti elementi che mi erano stati inculcati, ma quando capisci che non è qualcosa che ti appartiene devi lasciarlo andare, lei è stata la chiave di volta”, ha rivelato. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Davide Shorty, “Regina” dedicata alla sua ex

Tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021 troviamo anche Davide Shorty con la canzone “Regina”. Il giovane cantautore palermitano, vero nome Davide Sciortino, ha 31 anni e di palcoscenici importanti nella vita ne ha già calcati tanti, non solo in Italia. Ora però si appresta a salire su quello dell’Ariston in occasione di una nuova esperienza musicale e televisiva grazie alla quale spera di poterne trarre nuove emozioni. “Vivo a Londra da 11 anni ma negli ultimi sei mi sono spostato tanto per lavoro, tra Inghilterra, Svizzera e Italia”, dice in una breve intervista di presentazione rilasciata tra le pagine del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni. Nel 2015 Shorty conquistò il cuore di un altro programma, questa volta un talent, X Factor, piazzandosi al terzo posto ma questa volta spera di fare molto meglio!

La canzone “Regina” è una dedica alla sua ex compagna: “Racconta la storia di una donna forte. Anche se ora ci siamo lasciati siamo amici”, rivela, “tanto che appare sulla copertina del singolo e nei videoclip”. Una presenza importante nella sua vita e che ha contribuito anche ad influenzarlo in occasione della sua partecipazione alla kermesse canora. Pensando proprio a Sanremo, Davide ammette: “Non ho paura di questo palco, anzi ne sono attratto sin da quando ero piccolo e guardavo il Festival sul divano con i miei”. Salirci in questo momento della sua carriera artistica, chiosa, “mi fa sentire parte della storia della musica italiana”.

Davide Shorty con “Regina”: il testo

“Regina”, la canzone di Davide Shorty in gara nelle Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2021, come spiegato dallo stesso cantautore palermitano a fine ottobre scorso su Instagram, è nata in poco meno di un paio d’ore mentre si trovava sul Lago Maggiore. A seguire il testo completo del brano ed il video.

Camminami di fronte e
così mi fai seguire le tue forme
con lo sguardo, guarda
c’è una casa all’orizzonte
e noi ci urliamo in faccia
alla stazione singhiozzando
entrambi con un ego enorme
che ci mette in imbarazzo
Per sentirsi più al sicuro
dal primo piano di un palazzo
ed io ti amo te lo giuro
infatti a volte sono pazzo
se la testa ti va in fumo
quando ti manca lo spazio
e questa pioggia è così fina
che quasi non la senti
la strada è una piscina
e quando meno te lo aspetti tu
diventi una bambina
con due genitori assenti
ma cresciuta una regina
con il sole tra i capelli
aria, tu diventi aria
Cos’è sto sguardo
mi sembra quasi un rimprovero
sono sempre il solito, a volte
neanch’io mi tollero
navigo la mente, perché pratico
il senso logico, panico
come un coltello stretto dal manico
poi mi ami mi chiedi se mai
io spariró, mani nelle mani
come Dani adesso salirò
sei nei miei piani e sai
che ogni promessa è un debito
anima latina, regina con regno a seguito
e inoltre una corona, hai pur bisogno
Di un palazzo e se ti senti sola
e la tua vita è un po’ uno strazio
se la cosa ti consola, io ti sono
sempre accanto, dentro questa vita
nuova che ha l’odore di un abbraccio
Questa pioggia è così fina
che quasi non la senti
la strada è una piscina
e quando meno te lo aspetti tu
diventi una bambina
con due genitori assenti
ma cresciuta una regina
con il sole tra i capelli
aria, tu diventi aria
aria, aria
Questa pioggia è così fina
che quasi non la senti
la strada è una piscina
e quando meno te lo aspetti tu
diventi una bambina
con due genitori assenti
ma cresciuta una regina
con il sole tra i capelli
aria, tu diventi aria



© RIPRODUZIONE RISERVATA