Tiziana Giardoni, moglie Stefano D’Orazio/ “Sanremo necrologio? Ricordare è bello…”

- Alessandro Nidi

La moglie di Stefano D’Orazio, Tiziana Giardoni, ha ricordato il marito venuto a mancare un anno fa: “Ringrazio Le Vibrazioni per l’omaggio che gli hanno fatto a Sanremo 2022”

tiziana giardoni 1 640x300
Tiziana Giardoni (Storie Italiane, 2022)

Tiziana Giardoni, moglie di Stefano D’Orazio, è intervenuta in qualità di ospite ai microfoni di “Storie Italiane”, trasmissione di Rai Uno condotta da Eleonora Daniele. Inevitabilmente, la donna ha ringraziato Le Vibrazioni, collegate audiovisivamente con il programma: “Ho adorato tantissimo il gesto che hanno compiuto sul palco di Sanremo 2022. Sono dei grandi musicisti, li adoravo già da tempo. Ho apprezzato tantissimo, è stata una grandissima emozione per me e per tutti coloro che hanno amato Stefano. Lui era una persona davvero molto amata e me lo confermano ogni giorno i numerosissimi messaggi che mi giungono da tantissime persone, che esprimono il loro affetto costante”.

TIZIANA GIARDONI: “STEFANO SE N’È ANDATO IN MODO CRUDELE”

Nel prosieguo di “Storie Italiane”, Tiziana Giardoni ha sottolineato poi che ha sentito dire che “il Festival non deve essere un necrologio e su questo io sono d’accordo. Però, noi invitiamo tanti artisti, tante personalità del mondo del cinema, della moda e così via. Quello però è un Festival della musica italiana, Santo Dio! Ricordare anche solo con una canzone artisti del nostro repertorio è bello. Non l’hanno fatto per tutti. Ricordiamoci poi che Stefano è andato via in un modo talmente crudele che ha impedito a tutti noi di salutarlo come avremmo dovuto fare”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA