Torino, sciopero mezzi pubblici GTT, oggi venerdì 31 maggio/ Orari fasce di garanzia

A Torino, sciopero dei mezzi pubblici previsto per la giornata di oggi: tutti i dettagli

Caos treni a Torino
Caos treni a Torino (LaPresse, immagini di repertorio)

Nuovo sciopero dei trasporti pubblici in quel di Torino. Nella giornata di oggi sono previsti due “blocchi” rispettivamente di 4 e 24 ore, come sottolineato dai colleghi dell’edizione online de La Stampa. Per quanto riguarda il servizio urbano, quello suburbano e i trasporti via metro, sono garantite le fasce di garanzia, leggasi dalle ore 6:00 di stamane fino alle 9:00, e dalle ore 12:00, fino alle 15:00. Nei restanti orari, possibili ritardi, soppressioni e cancellazioni di corse. Per quanto riguarda invece le autolinee extraurbane, le linee urbane di Ivrea e il servizio ferroviario (sfm1-Canavesana e sfmA-Torino-aeroporto-Ceres), saranno garantite le corse da inizio servizio fino alle ore 8:00 di oggi e dalle 14:30 alle ore 17:30. Garantite e completate anche le corse che partiranno entro il termine delle due fasce. Possibili ripercussioni, come sottolinea La Stampa, anche sull’operatività dei centri di servizio al cliente.

TORINO, SCIOPERO MEZZI PUBBLICI OGGI VENERDÌ 31 MAGGIO

Ovviamente si preannuncia un venerdì di passione per gli utenti, nuovi disagi dopo quelli già avvenuti nella giornata di lunedì a causa del servizio ridotto per via del fatto che i dipendenti Gtt sono stati dirottati ai seggi elettorali. I sindacati Ugl hanno fatto sapere che la nuova mobilitazione ha come obiettivo quello di criticare il nuovo piano industriale, nonché sottolineare «la mancata valorizzazione del personale, assunzioni e mancati aumenti delle indennità», e le aggressioni e i problemi legati alla sicurezza dei controllori. Secondo quanto sostenuto da Ugl, Gtt non ha mai fornito le risposte ricercate. Da segnalare comunque qualche buona notizia, come ad esempio il debutto in quel di Torino del bus elettrico di Alstom, che sarà in attività per una settimana fino a giovedì 6 giugno. Si tratta di una navetta gratuita che da piazza Statuto porterà alla Gran Madre, un pullman molto simile ad un tram con un pianale ribassato per l’accesso ai disabili, prese per le ricariche degli smartphone e un salottino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA