Trigoria, cadavere carbonizzato tra rifiuti/ Roma, incendio per nascondere omicidio?

- Silvana Palazzo

Trigoria, trovato cadavere carbonizzato tra rifiuti: macabra scoperta a Roma. L’incendio è stato appiccato per nascondere l’omicidio? Le ultime notizie sulle indagini

cadavere carbonizzato trigoria chi lha visto
Trovato cadavere carbonizzato a Trigoria (Chi l'ha visto)

Macabra scoperta a Trigoria: i vigili del fuoco hanno trovato un cadavere carbonizzato in un cassonetto. Intervenuti poco dopo la mezzanotte per spegnere un incendio doloso, hanno scoperto resti umani tra le fiamme. L’allarme era scattato quando un automobilista passando da quelle parti ha sentito uno scoppio dopo l’altro e poi ha visto le fiamme sempre più alte. Stava andando a fuoco un cumulo di rifiuti: plastica, lamiere e bidoni. Quindi è scattata la chiamata ai vigili del fuoco: subito sulla strada, a poca distanza dal centro sportivo della Roma, sono arrivate due autobotti. I pompieri hanno cominciato a spegnere le fiamme nel cassonetto più vicino alla strada, ma sotto un cumulo di spazzatura andata a fuoco hanno fatto la macabra scoperta: c’era un cadavere completamente bruciato. Lo ha riportato Il Messaggero, secondo cui le fiamme hanno reso irriconoscibile il cadavere. Si parla di un cumulo di resti da cui è impossibile dedurre il sesso della persona. E quindi sul posto sono arrivati subito gli agenti della Squadra Mobile e i colleghi della Scientifica.

TRIGORIA, CADAVERE CARBONIZZATO: OMICIDIO PRIMA IPOTESI

Non è stato ancora possibile risalire all’identità della vittima, peraltro al momento non si sa neppure se è uomo o donna a causa delle condizioni del corpo. Stando a quanto riportato da Il Messaggero, la camionetta dei vigili del fuoco ha illuminato il punto dove è stato trovato il cadavere carbonizzato per permettere agli investigatori di fare i primi accertamenti. Ricoperto con delle lamiere, il corpo è stato trovato con una gamba, un piede e un braccio divorati dalle fiamme. In quella zona non ci sono telecamere che avrebbero potuto agevolare le indagini. Non si esclude nessuna ipotesi al momento: potrebbe essere un regolamento di conti, forse per un debito di droga, o potrebbe trattarsi di un omicidio legato al mondo della prostituzione. Questa è infatti una vera emergenza per i residenti della zona: il fenomeno è stato denunciato più volte alle forze dell’ordine. Al momento si pensa ad un omicida che ha scelto luogo e modalità per compiere il delitto: aperta campagna, senza telecamere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA