Trump “Covid diffuso dalla Cina”/ E su proteste: “Sconfiggeremo la sinistra radicale”

- Silvana Palazzo

Donald Trump contro la Cina: “Ha diffuso Covid”. Il presidente Usa su proteste: “Sconfiggeremo sinistra radicale”. E promette: “Non permetteremo di dividere cittadini a seconda della razza”

trump elezioni usa
Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d'America (Foto LaPresse)

Donald Trump torna all’attacco della Cina. Dalla Casa Bianca ha fatto il punto della situazione sull’emergenza coronavirus, spiegando che sono stati fatti 40 milioni di test. Inoltre, prevede «una cura o un vaccino» prima della fine dell’anno. Ma ovviamente non poteva mancare una frecciata a Pechino: «La segretezza e l’insabbiamento della Cina hanno permesso al virus di espandersi in tutto il mondo». Quindi, la Cina deve essere «considerata responsabile» della diffusione della pandemia. Ma il presidente degli Stati Uniti si sente comunque sereno: durante il discorso in occasione delle celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza ha infatti affermato che il 99% dei casi di coronavirus in Usa sono «totalmente innocui». Eppure i nuovi casi americani stanno stabilendo nuovi record giornalieri. «Abbiamo imparato a spegnere la fiamma», ha detto riferendosi al Covid-19. Per quanto riguarda la politica interna, Trump ha spiegato che «siamo sulla strada per sconfiggere la sinistra radicale». Poi ha parlato delle celebrazioni: «In questo bel giorno celebriamo la nostra storia, i nostri eroi e la nostra libertà».

TRUMP CONTRO LA CINA E LA SINISTRA RADICALE

Ma Donald Trump ha affrontato anche un altro tema delicato, quello delle proteste e delle manifestazioni contro il razzismo. «Non permetteremo a nessuno di dividere i nostri cittadini a seconda della razza o del passato. Non permetteremo a queste persone di incitare all’odio». Però ha anche attaccato la folla che sta riempiendo le strade: «Non permetteremo mai a una folla arrabbiata di buttare giù le nostre statue, cancellare la nostra storia, indottrinare i nostri bambini e calpestare le nostre libertà. Proteggeremo i nostri valori, le nostre tradizioni, i nostri costumi e le nostre credenze». Ma negli Stati Uniti alcune statue dedicate, ad esempio, a Cristoforo Colombo sono state danneggiate. E poi ha alzato i toni: «Gli eroi americani hanno sconfitto i nazisti, detronizzato i fascisti, rovesciato i comunisti, salvato i valori americani, difeso i principi degli Stati Uniti, perseguitato i terroristi fino ai confini della terra. Ora ci apprestiamo a sconfiggere la sinistra radicale, i marxisti, gli anarchici, gli agitatori, i saccheggiatori e le persone che, in molti casi, non hanno assolutamente idea di cosa stanno facendo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA