Uccide coppia e bimbo e fa sess* con cadavere donna/ India choc “Maniaco e necrofilo”

- Emanuela Longo

Choc in India: 38enneuccide coppia e neonato e fa sess* col cadavere della donna per ore, poi abusa di una bambina: la confessione

India, una bambina
Una bambina indiana (Pixabay, 2018)

Una storia terribile quella che arriva dall’India, dove un uomo di 38 anni ha ucciso, sterminandola, un’intera famiglia formata da una coppia e dal loro bambino di appena 4 mesi per poi abusare per ore del cadavere della donna. Nasiruddin – sarebbe questo il nome dell’uomo – è stato accusato di triplice omicidio e arrestato nei giorni scorsi in India. Quello che sarebbe accaduto in quegli attimi di follia nei quali avrebbe deciso di sterminare un’intera famiglia è davvero incedibile: secondo quanto riferisce Dagospia nel darne notizia, oltre ad aver ucciso la coppia ed il loro bimbo neonato, avrebbe fatto sesso con il cadavere di una delle sue vittime e violentato una bambina. I fatti choc risalirebbero ad una settimana fa. Le tre vittime sarebbero state trovate nude nella loro casa nell’Uttar Pradesh. L’assassino avrebbe ammesso le sue responsabilità al momento del suo arresto. Gli inquirenti lo hanno descritto come un “maniaco sessuale” e un “necrofilo” per le azioni commesse. Lo stesso 38enne ha ammesso di aver fatto irruzione nella casa della famiglia in piena notte, di aver colpito il padre di 35 anni con una “pietra pesante”, e successivamente ucciso la madre di 30 anni.

UCCIDE COPPIA E BIMBO E FA SESS* CON CADAVERE DONNA

Il 38enne indiano identificato con il nome di Nasiruddin avrebbe confessato tutto alla polizia. Dopo essersi macchiato degli omicidi della coppia di genitori, avrebbe poi ucciso anche il figlioletto neonato di appena quattro mesi ed abusato per ore del cadavere della madre. Secondo la ricostruzione, il rapporto sessuale con una delle vittime sarebbe andato avanti per tre ore. Successivamente avrebbe abusato anche di una bambina di 10 anni ed avrebbe aggredito il fratello minore di 4 anni. Una vera e propria strage familiare, dunque, anche per chi è riuscito a “sopravvivere” a tale violenza. I delitti sono stati poi confessati alla polizia che, tramite l’investigatore Azamgarh Triveni Singh ha reso noto ai media locali: “Ha anche ammesso di aver assunto una droga stimolante e di aver portato preservativi”. Stando a quanto emerso, avrebbe addirittura filmato la scena sul luogo del delitto e mostrato le immagini del sesso col cadavere a sua cognata. Quello commesso non sarebbe stato il primo crimine commesso dal 38enne che aveva già seminato il panico in tutto il nord dell’India.



© RIPRODUZIONE RISERVATA