ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: 16enne si tuffa nel lago d’Iseo, morto (27 luglio)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Brescia, 16enne si tuffa nel lago d’Iseo per recuperare il pallone: trovato morto (27 luglio 2019)

lago iseo pixabay
Lago d'Iseo (Foto: Pixabay)

Un ragazzo di 16 anni è morto dopo essersi tuffato nel lago di Iseo per recuperare un pallone. Il ragazzo stava trascorrendo un pomeriggio a Sale Marasino, nel Bresciano, in compagnia di alcuni amici e lo zio. Dopo essersi lanciato in acqua non è più riemerso, quindi sono partite le ricerche. Dopo oltre quattro ore il corpo del ragazzo, di origini brasiliane, è stato recuperato, ma per lui non c’era più nulla da fare. Stando a quanto riportato dal Giornale di Brescia, dalle prime informazioni è emerso che il giovane non sapeva nuotare. Nonostante ciò è entrato in acqua per recuperare il pallone che gli era scappato, ma in quel punto, poco distante dalla riva, il lago di Iseo sprofonda di una decina di metri. I familiari si sono tuffati nel tentativo di recuperarlo, ma inutilmente. In quei momenti si è pure abbattuto un nubifragio che non ha agevolato le ricerche. (agg. di Silvana Palazzo)

Ultime notizie, anziani maltrattati a Ragusa

Tre donne sono state fermate in quel di Ragusa, colpevoli di aver maltrattato dei poveri anziani ricoverati in una casa di riposo. I pazienti, invece di essere curati in maniera amorevole, venivano schiaffeggiati e umiliati psicologicamente con urla e insulti. A seguito di un’indagine portata avanti dalla squadra mobile ragusana, come riferisce l’edizione online dell’agenzia Ansa, sono state notificate a tre donne di anni 31, 41 e 63, tre misure cautelari: per la quarantunenne e la più anziana del gruppo, arresti domiciliari, mentre per la più giovane l’obbligo di presentarsi in questura. Per incastrate il trio, le forze dell’ordine hanno installato delle telecamere segrete e delle microspie all’interno della stessa struttura di ricovero, ascoltando le richieste di aiuto degli anziani. Raccolto materiale a sufficienza, gli agenti sono intervenuti mettendo fine allo scempio. Dalle intercettazioni è emerso il caso di una donna malata di Alzheimer che chiedeva di essere portata in bagno, e che la mattina seguente è stata insultata per aver rovinato il sonno di due delle tre donne coinvolte. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, vasto incendio a Porto Torres

Un vasto incendio sta interessando in queste ore la località di Porto Torres, in provincia di Sassari (Sardegna). Come riferito dai colleghi dell’agenzia Adnkronos, dalle prime luci dell’alba di oggi si è alzata una colonna di fumo nero dalla zona industriale della nota località sarda, e a quanto pare sarebbe interessato un capannone dell’ex ditta Invertel, ora utilizzato come magazzino di stoccaggio di rifiuti speciali. Numerose le squadre dei vigili del fuoco intervenute sul luogo incriminato, sia da Porto Torres quanto da Sassari. Sul posto, inoltre, vi sono uomini dei Carabinieri, nonché la Polizia di Stato, la polizia Locale, la Protezione civile e i infine Barracelli di Porto Torres. Il sindaco della cittadina, Sean Wheler, ha fatto sapere che il centro operativo comunale è già attivo, aggiungendo: “Ai cittadini chiedo di non preoccuparsi, ma di tenere per adesso due semplici precauzioni: evitate di andare o transitare nella zona industriale e tenere chiuse le finestre di casa in modo da evitare di far entrare il fumo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, allerta meteo

Le ultime notizie di oggi, 27 luglio 2019, ci raccontano dell’allerta meteo lanciata sul nostro paese. Sarà un weekend dominato dalla pioggia su tutto lo stivale. Dopo aver vissuto una nottata turbolenta al settentrione, le precipitazioni colpiranno nella mattinata soprattutto il lato nord-ovest del nostro paese con forti temporali su Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. Nel pomeriggio le piogge si estenderanno su tutto il nord, con allerta fino all’Umbria e cielo coperto, ma privo di rovesci, sul centro sud. Il maltempo andrà avanti anche durante la giornata di domenica, quando le perturbazioni si sposteranno anche sul centro-sud colpendo Lazio, Abruzzo, Campania e Calabria in particolare.

Ultime notizie, fermati due sospetti per il caso del carabiniere ucciso

L’Italia ha pianto per la morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, accoltellato ieri nella capitale dopo essere tornato in servizio in seguito al suo viaggio di nozze. Sono stati fermati due sospetti, si tratta di due giovani americani che quindi fanno crollare l’accusa ventilata in mattina nei confronti di un gruppo di nord africani. I due sono stati portati immediatamente in via in Selci dal nucleo operativo dei carabinieri per essere interrogati dalla Procura di Roma. Al momento non è stata formalizzata nessuna accusa nei loro confronti, ma la Procura sta lavorando per procedere per omicidio e furto.

Ultime notizie, Padova: multa di 400 euro se si bestemmia

Padova è apparsa su tutte le pagine di cronaca di ieri, quando è stato svelato che nel comune di Saonara un nuovo regolamento della polizia urbana punirà chiunque sarà sorpreso a bestemmiare. Si parla di una multa da 400 euro come sanzione combinata per il reato. Il Sindaco Walter Stefan ha sottolineato come sarà punito il torpiloquio nei confronti di qualsiasi religione o credo. La decisione è arrivata in seguito ad alcuni esposti arrivati da parte dei residenti. Stefan ha dichiarato: “Al di là degli aspetti religiosi è un fatto culturale. Non è questione di fare la morale, però è necessaria un’educazione di base che ormai manca da troppo tempo. Spiace molto sentire giovanissimi, spesso anche delle ragazze, che urlano bestemmie tra una parola e l’altra. Ognuno a casa proprio è libero di fare ciò che vuole. Posso capire quando una imprecazione esce dalla bocca perché ci si fa male. Qua in Veneto è considerato un intercalare, ma il nostro è un tentativo di arginare il malcostume tra gli under 18”.

Ultime notizie Rossi-day a Buenos Aires

Ieri è stato il momento delle prime parole di Daniele De Rossi da calciatore del Boca Juniors. Deve essere stata sicuramente una grande emozione per il calciatore originario di Ostia, che per la prima volta in carriera vestirà una maglia diversa da quella della sua Roma. Non si placano intanto le polemiche, con moltissimi tifosi giallorossi che hanno condiviso il video di presentazione con toni sopra le righe nei confronti di James Pallotta. Daniele ha specificato: “Il mio cuore è per la Roma, ma mi piace tantissimo il Boca. Ho cominciato a vederlo da quando ero bambino perché c’era Maradona. Poi mi sono innamorato dello stadio e dei suoi tifosi. Un club fondato da italiani mi fa sentire a casa. La cosa più importante nella vita è riuscire a realizzare i propri sogni e ringrazio il Boca Juniors perché ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto venire in America per giocare con loro“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA