ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi Germania, spari in centro ad Amburgo: un ferito

- Andrea Murgia

Ultime notizie, ultim'ora oggi (20 agosto): spari nel centro cittadino di Amburgo, in Germania. Una persona rimasta ferita a una gamba, auto in fuga

Germania, uomo travolge folla con auto a Bottrop (Wikipedia) Germania, polizia (Wikipedia)

Paura in Germania dove nel centro di Amburgo sono stati registrati degli spari in strada. Dalle prime notizie rese note dalla Bild e dalla Dpa, una persona sarebbe rimasta ferita dopo essere stata colpita ad una gamba. Sul posto sono prontamente giunte le forze del Commando speciale della polizia SEK ed un elicottero sorvola la zona. Secondo quanto riferito dai media locali, l’autore (o gli autori) degli spari sarebbe attualmente in fuga. A termine della sparatoria diverse auto sarebbero scappate in varie direzioni, come riferito anche dalla portavoce della polizia.

Oscure le ragioni che avrebbero portato alla strana sparatoria nel centro cittadino ed al momento sono in corso le indagini da parte dell’Ufficio criminale del Land di Amburgo al fine di fare luce sull’accaduto. La prima ipotesi non avrebbe a che fare con il terrorismo bensì con un possibile scontro maturato nell’ambito della criminalità locale ma al momento resta ancora tutto da confermare. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultime notizie, Afghanistan, madri disperate per la fuga

Nelle ultime notizie di oggi, l’Afghanistan con madri disperate all’aeroporto di Kabul che consegnano i propri bambini nelle mani di soldati stranieri sperando di portarli in salvo dai talebani i quali, per il secondo giorno consecutivo sono tornati a sparare sulla folla che celebrava l’anniversario dell’indipendenza dai britannici del 1919, issando la bandiera afghana in segno di sfida al vessillo del nuovo Emirato islamico. Molte persone sono scese ieri nelle strade con le bandiere nazionali e a Kabul si è vista una bandiera di 200 metri di lunghezza.

Intanto, prosegue il ponte aereo organizzato dalle nazioni occidentali per rimpatriare sia i loro cittadini sia i collaboratori afgani che potrebbero essere presi di mira dai talebani. Gli Stati Uniti fino a questo momento hanno evacuato 6mila persone. In Italia è previsto l’arrivo di un altro volo a bordo del quale si trovano 103 persone. La comunità internazionale discute anche di come affrontare l’emergenza umanitaria e l’accoglienza di migliaia di rifugiati. Il G7 degli Esteri si è riunito d’urgenza online e ha chiesto ai talebani di garantire la sicurezza di tutti gli afghani e stranieri che vogliano partire. Erdogan si è detto “pronto a incontrare i talebani”. La Russia si è offerta di mettere a disposizione la propria aviazione civile “per portare qualsiasi numero di cittadini afghani in qualsiasi Paese voglia ospitarli”. In particolare si guarda ai Paesi limitrofi. Il Pakistan, che ospita già almeno 4 milioni di rifugiati, ha già detto di non volerne altri, mentre l’Uzbekistan ha reso noto di averne accolti 1500 solo negli ultimi giorni.

Ultime notizie, il bollettino del coronavirus e i colori delle regioni

Non si arresta la salita del numero dei casi di coronavirus nel nostro Paese, Il bollettino odierno segnala 7.260 nuovi contagi, con il tasso di positività che sale al 3,5% con 206531 tamponi effettuati. Il numero dei decessi odierni è 55 morti. Salgono anche i ricoveri con un + 18 unità per quanto riguarda le terapie intensive e un + 68 nei reparti ordinari. La Sicilia resta la regione con il maggior numero di nuovi contagi, con + 1377, seguita dagli 844 della Toscana e dai 647 della Campania. Il numero delle persone guarite oggi è 5.465, e torna quindi a salire il numero dei positivi, ora 130,502 in totale.

Per la decisione sui possibili cambi di colore, nessuna regione oggi dovrebbe passare in giallo. La decisione è comunque attesa per oggi anche perché i dati sui ricoveri ospedalieri che sono in possesso della cabina di regia sono diversi da quelli dell’Agenas. Secondo quanto apprende l’Ansa, sembra probabile che non ci sarà alcuna ordinanza per il passaggio di fascia delle regioni. Quella maggiormente in bilico per un passaggio di colore dal bianco al giallo sembra la Sicilia, che ieri però ha fatto registrare una stabilità nei valori (10% intensive e 17% area medica). La regione era rimasta per quattro giorni ferma al 9% per le rianimazioni. Stabile anche la Sardegna rispettivamente al 9% e al 10%: qui registrato un ribasso del 2% nelle intensive, passate dall’11% al 9%.

Ultime notizie, sgomberato il campo del rave party abusivo

Il rave party abusivo che si è tenuto nel viterbese negli scorsi giorni, iniziato nella notte tra il 13 ed il 14 agosto è finito, con l’intervento delle forze dell’ordine che hanno schierato oltre 300 poliziotti con cani antidroga. Secondo quanto è stato comunicato dalle stesse autorità, si è trattato di uno sgombero “leggero” con le persone che venivano invitate a lasciare il campo occupato abusivamente. Un rave party che ha visto la morte per annegamento di un ragazzo e molti coma etilici. Le vetture che lasciavano il campo, oltre 700, ed oltre 2mila persone sono state identificate dalla polizia.

Il sindaco del comune di Valentano ha comunicato alle ore 11,00 che l’area era stata definitivamente liberata. “Non posso che esprimere soddisfazione – sottolinea -. Il ministro Lamorgese, che ieri pomeriggio mi ha contattato personalmente, ha mantenuto l’impegno preso di liberare l’area entro oggi. Le operazioni si sono svolte nel massimo rispetto delle persone. Ora sono già al lavoro per rimuovere al più presto i rifiuti lasciati nel terreno”. Due persone, giovani partecipanti al rave party, sono stati ricoverati in stato di agitazione negli ospedali di Pitigliano e di Grosseto.

Ultime notizie, arrestato a Dubai un boss della camorra

Raffaele Imperiale, uno dei boss della camorra ricercati da tempo e al secondo posto nella tabella dei più pericolosi, è stato arrestato a Dubai. La richiesta di arresto è arrivata dall’Italia e il boss del narcotraffico si trova ora nelle mani delle autorità del paese arabo. Imperiale è nato a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli, nel 1974. Figlio di un noto costruttore in città, nonché ai tempi proprietario della Juve Stabia. Nella sua infanzia, Imperiale fu vittima di un rapimento i cui contorni sono ancora poco chiari, dal momento che il giovane riuscì a scappare in maniera non meglio precisata.

La carriera criminale di Imperiale inizia nel 1996, quando eredita dal fratello, ad Amsterdam, un coffee shop, uno di quei locali della Capitale olandese dove è consentito vendere e consumare hashish e marijuana. In passato Imperiale è stato anche un distributore dell’acqua Ferrarelle, passando poi a quella della droga, in collaborazione con gli olandesi. Il traffico di droga entra nel vivo tra la fine degli anni Novanta e i primi Duemila quando, dopo aver stretto numerosi contatti ad Amsterdam anche con alcuni criminali sudamericani, Imperiale stringe un patto con il clan Amato-Pagano e comincia a rifornire le piazze di spaccio di Napoli e provincia.

Ultime notizie, allarme bomba negli Usa: sospetto si arrende dopo 5 ore

L’uomo che da ore minacciava di far saltare il suo furgone con dell’esplosivo nell’area del Campidoglio Usa si è arreso dopo 5 ore. La polizia di Capitol Hill aveva evacuato l’area intorno alla Biblioteca del Congresso dopo la segnalazione di un presunto ordigno esplosivo in un pickup. A causa dell’allarme bomba in un’area vicino alla Biblioteca del Congresso americano, a Capitol Hill, è stata evacuata per prudenza anche la sede della Corte Suprema, al momento chiusa al pubblico per la pandemia.

La polizia aveva avviato dei negoziati con l’uomo che si trovava su un veicolo sospetto e minacciava di avere dell’esplosivo a bordo. Decine gli agenti sul posto, in una zona già blindata dopo i fatti del 6 gennaio scorso quando i rivoltosi pro Trump assaltarono il palazzo del Congresso.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie