Ultime notizie/ Ultim’ora oggi, Impeachment Trump, Naddler “E’ solo un dittatore”

- Carmine Massimo Balsamo

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Dure le parole rilasciate da Jerry Nadler, uno degli esponenti del Congresso Usa, nei confronti di Trump (25 gennaio 2020)

terza guerra mondiale
Il presidente americano Donald Trump (LaPresse)

Sono decisamente dure le parole rilasciate dal deputato del Congresso Usa, Jerry Naddler, in merito al presidente Donald Trump, che ricordiamo, è stato messo in stato d’accusa, il cosiddetto impeachment. Uno dei massimi rappresentanti di coloro che puntano il dito contro il commander in chief, ha spiegato: “Donald Trump è un dittatore: è il primo e solo presidente che ritiene di non dover dare conto a nessuno, nemmeno alla giustizia, e che ignora la Costituzione”. Naddler ha quindi chiesto che il tycoon venga rimosso dal suo incarico: “Se non viene rimosso dal suo incarico – ha aggiunto e concluso, parole riportate dall’agenzia Ansa – il Congresso avrà perso ogni potere e non potrà più chiedere conto a nessuno delle sue responsabilità”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Australia: primo caso di Coronavirus

Il Coronavirus, il misterioso virus che ha colpito la Cina da inizio mese, è arrivato anche in Australia. Come riferito dai colleghi dell’agenzia Ansa, nelle scorse ore si è infatti verificato il primo caso proprio nella patria dei canguri, l’ultimo paese non cinese ad essere stato contagiato. In base a quanto emerso, il paziente sarebbe un uomo, le cui generalità non sono state fornite, che era atterrato a Melbourne una settimana fa, e che proveniva da Wuhan, la metropoli epicentro dell’epidemia. Stando a quanto specificato da Brendan Murphy, responsabile della sanità pubblica australiana, le autorità dello Stato di Victoria hanno applicato “strettamente i protocolli, e messo il paziente in isolamento. Il virus ha colpito i polmoni dell’uomo – ha aggiunto l’autorità sanitaria australiana – che al momento è stabile”. I passeggeri che viaggiavano con il paziente sono stati contattati per fornire loro dei consigli e delle informazioni. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Cina: 26 morti per Coronavirus

Sale il numero dei morti in Cina per il nuovo coronavirus. Le vittime della terribile tragedia sono 26. La Commissione sanitaria nazionale cinese ha comunicato alla stampa che le 830 persone presenti sul territorio sono state contaminate. 4 città – Huangshi, Huang Gang, Ezhou e Xianning – sono state isolate per precauzione. Tutti i collegamenti in queste 4 città sono stati sospesi. Il servizio sanitario americano sta monitorando altri episodi sospetti in Texas. Si tratterebbe di un uomo che è rimasto per un certo periodo a Wuhan. Falso allarme di contagio in Scozia e in Francia. Ieri, verso sera, è stato segnalato un caso sospetto a Bari. Una giovane donna proveniente dalla Cina si è recata al pronto soccorso di un ospedale per un sintomo d’infezione. La donna, musicista, era di ritorno a Bari dopo un tour che avrebbe interessato anche il territorio di Wuhan. Sono state attivate immediatamente le procedure d’emergenza. Si è trattato di un caso di infezione da micoplasma. Per confermare tale patologia, si attendono gli esiti degli esami dall’Istituto nazionale per le malattie infettive “Spallanzani” di Roma. L’Organizzazione mondiale della sanità ha comunicato alla stampa che si tratterebbe di un’emergenza locale, limitata solo alla Cina.

Ultime notizie, Roma: arrestate due maestre per maltrattamenti

I carabinieri di Formello, provincia di Roma, in seguito ad alcune segnalazioni da parte di alcuni genitori, hanno avviato delle indagini sulla scuola elementare in provincia di Roma. I bambini non volevano più andare a scuola per paura di essere maltrattati dalle insegnanti. Le indagini sono terminate in tempi brevi. Le due maestre si trovano agli arresti domiciliari con l’accusa di maltrattamenti. Per il giudice per le indagini preliminari le due maestre sono indiziate per una serie di reati che vanno dalle violenze fisiche a quelle psicologiche. Le intercettazioni audio video, raccolte dagli inquirenti, costituirebbero prove schiaccianti. I carabinieri non hanno volutamente diffuso le immagini “per rispettare la dignità delle giovani vittime”.

Ultime notizie, omicidio Luca Sacchi: 6 rinviati a giudizio

Per l’omicidio di Luca Sacchi, la Procura di Roma ha richiesto ed ottenuto il giudizio immediato per sei persone, tra cui Anastasiya Klymenuk. I magistrati hanno ricostruito minuziosamente i momenti della violenta aggressione avvenuta il 23 ottobre del 2019. Per il pubblico ministero Del Grosso e Pirino si sarebbero messi vicino “alla vittima e alla sua fidanzata Anastasia che aveva uno zaino rosa contenente la somma di 70 mila euro”. Pirino avrebbe percosso e minacciato Anastasiya per ottenere lo zaino. Poi avrebbe colpito in modo violento Luca Sacchi. Alla resistenza dei due ragazzi Del Grosso avrebbe sparato a distanza ravvicinata con una pistola. Luca, colpito al capo, è morto dopo qualche ora. I tre ragazzi, Del Grosso, Pirino e Marcello De Propris, hanno ottenuto l’aggravante della premeditazione. Nei capi d’imputazione i giudici hanno scritto che Del Grosso e Pirino erano giunti in via Mommsen entrambi armati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA