ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi coronavirus, vaccino Usa: test su 60.000 persone

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi coronavirus. E’ partito negli Usa il test di fase 3, l’ultima prima della messa in commercio, per il vaccino della Janssen

vaccino covid
LaPresse

Inizia la fase cruciale del vaccino anti-coronaviruds della Janssen, “cura definitiva” della Johnson & Johnson, azienda Usa. Come riferito dai colleghi dell’agenzia Ansa, inizia la cosiddetta fase 3, quella del test sull’uomo, e che rappresenta l’ultimo step prima della messa in commercio, a riguardo verranno arruolati ben 60.000 volontari presso 215 diversi centri degli Stati Uniti, come annunciato dal massimo virologo d’oltre oceano, Anthony Fauci, direttore generale dell’Istituto americano per le malattie infettive (Niaid), che fa parte del National Institutes of Health (Nih), e l’ente americano per la ricerca e biomedica Barda (Biomedical Advanced Research and Development Authority). Negli Stati Uniti si tratta del quarto test di fase 3 per il vaccino dopo quello di Moderna, AstraZeneca e Pfizer. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Mattarella: “Giancarlo Siani un uomo onesto”

“Sono trascorsi trentacinque anni dal feroce assassinio di Giancarlo Siani, giovane cronista de Il Mattino di Napoli, autore di coraggiosi articoli sulle attività criminali dei clan della camorra e sui loro conflitti interni. Giancarlo Siani fu ucciso proprio per il lavoro svolto, per l’onestà e l’intelligenza con cui onorava il diritto alla libera informazione, raccontando i delitti della malavita e le trame di chi ne tirava le fila”. Queste le parole di Sergio Mattarella, il presidente della Repubblica, attraverso un messaggio rivolto al Presidente della Fondazione Giancarlo Siani Onlus, Gianmario Siani, ricordando il povero giornalista ucciso nel 1985 a Napoli dalla Camorra. “Sarà sempre un esempio di coraggio e di professionalità – ha proseguito il capo di stato, parole riportate dall’agenzia Ansa – per chi ha lavorato con lui e per chi intraprende, con idealità e passione, la strada del giornalismo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, cosa succede dopo le elezioni

L’aumento dei tamponi effettuati, oggi oltre 87mila con un aumento di 30mila, ha portato solo a 1392 positivi, contro i 1350 di ieri, con un miglioramento quindi per quanto riguarda le percentuali. Stabile il numero dei morti, 14, mentre aumenta quello dei ricoveri in terapia intensiva che salgono a 239. Dal bollettino giornaliero del ministero della Salute non emerge quindi l’aumento temuto e legato alla riapertura delle scuole, avvenuta ormai da una settimana in quasi tutte le regioni, I casi di coronavirus hanno però “sfondato” quota 300mila dall’inizio dell’epidemia e nella giornata di oggi la regione che ha fatto registrare il maggior numero di casi è stata il Lazio, con un incremento di 238, mentre la Lombardia si è fermata a 182, la Campania a a 156, ed il Veneto a 119. In tutte le regioni italiane si sono registrati nuovi contagi.

Ultime notizie: i risultati delle comunali

Dopo lo spoglio delle regionali, stamani è iniziato quello delle comunali che hanno riguardato quasi 1000 comuni, con 15 capoluoghi di provincia. A Venezia è stato confermato il sindaco uscente, Brugnaro, del centrodestra, che ha ottenuto oltre il 67% dei consensi, mentre a Mantova la vittoria, sempre al primo turno, è andata a Mattia Palazzi del centrosinistra che ha avuto più del 70% dei voti. Quasi certa la vittoria del centrosinistra anche a Trento con Ianeselli che con poche sezioni da scrutinare è al 53%. Per quanto riguarda i ballottaggi a Reggio Calabria sarà tra Falcomatà del centrosinistra, sindaco uscente, e Minicucci del centrodestra, a Chieti, Matera, Arezzo e Bolzano. Sempre tra i successi al primo turno si segnalano quelli di Pancaroli del centrodestra a Macerata e del centrosinistra a Imola, che viene riconquistata due anni dopo le ultime elezioni, e Faenza.

Ultime notizie, situazione dopo i risultati delle elezioni regionali ed il referendum

I risultati di ieri delle regionali hanno disegnato un’Italia dove il centrodestra amministra 15 regioni, mentre sono 5 quelle dove governa il centrosinistra. Questo porta i partiti che compongono la coalizione a guida Salvini a sottolineare il loro successo e la mancata corrispondenza con il governo nazionale a guida M5S – PD. Nei discorsi di questa mattina a risultati certi, Giorgia Meloni ha potuto evidenziare come Fdl, il suo partito, sia l’unico che ha riscosso un aumento di consensi in tutto il paese, mentre Salvini ha ringraziato gli elettori per i successi ottenuti in Veneto, in Liguria e nelle Marche. In nessuna di queste regioni però, la lista leghista ha ottenuto la maggioranza dei consensi con Toti e Zaia che hanno riscosso un successo personale più che di partito e le Marche dove il nuovo governatore è espressione di Fdl. In questo scenario sono diminuiti in modo netto i consensi del M5S che indica però come suo il successo del Si al referendum. Questo calo ha evidenziato posizioni diverse in seno al Movimento, con alcune critiche proprio a Di Maio.

Ultime notizie, nessun rimpasto di governo

I risultati delle elezioni non dovrebbero portare ad un rimpasto di governo, con il premier Conte che parla di impegno molto forte per stendere il piano della sanità e solo dopo pensare alla spesa delle risorse economiche in arriv23o dall’Europa. Anche per il segretario del PD, Zingaretti, la prima urgenza rimane il completamento delle riforme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA