Una Vita/ Anticipazioni puntata 10 gennaio: come salvare Marcia?

- Matteo Fantozzi

Una Vita, anticipazioni puntata 10 gennaio 2021: ecco cosa serve per provare a salvare Marcia, il medico si confronta con Felipe per il futuro della donna.

felipe 2019 tv 640x300
Felipe, Una Vita

Una Vita, anticipazioni puntata 10 gennaio 2021

Nella puntata di Una Vita di oggi, domenica 10 gennaio, il medico di Marcia dice a Felipe che l’unica speranza di salvezza è quella di andare a Barcellona dove si trova un medico molto bravo, il solo in grado di tentare l’intervento disperato per riuscire ad estrarre la pallottola dal polmone della ragazza. Purtroppo, però, le condizioni di salute della Sampaio le impediscono di affrontare il viaggio, così Genoveva si dichiara disponibile a recarsi personalmente in Catalogna per riuscire a convincere il luminare a seguirla per operare la ragazza. Tutti gli abitanti di Acacias sembrano molto colpiti ma Ursula sospetta della sua padrona perché sa benissimo che nessuna azione della Salmeron è fatta disinteressatamente. Susana continua a dimostrarsi molto dispiaciuta di aver vinto il concorso e nessuno dei suoi amici riesce a spiegarsene il motivo: è evidente, però, che la sarta nasconde un segreto. Carchano dice a Camino e a Cinta che deve far loro alcune riprese per capire se sono adatte o meno a fare le attrici.

Una Vita, dove eravamo rimasti

Ecco dove eravamo rimasti nelle ultime puntate di Una Vita. Gli abitanti di Acacias commentano la notizia che è apparsa sui giornali della vicenda di Andrade. Cesareo commenta il coraggio di Felipe e Mauro che hanno cercato di assicurare alla giustizia un criminale come Andrade e si interrogano su come Marcia abbia fatto ad arrivare nel quartiere e chi ve l’abbia portata. Casilda e Lolita vanno a trovare Felipe in ospedale e trovano Genoveva che fa la parte dell’amica premurosa. Le notizie, purtroppo non sono confortanti perché il medico non è riuscito ad estrarre la pallottola. Rosina e Liberto commentano la dedizione con la quale Genoveva sembra fare l’amica di Felipe e si preoccupa delle condizioni di salute di Marcia. Mentre i due parlano giunge anche Armando che continua ad affabulare tutti i presenti con i suoi racconti. Josè e Bellita discutono della storia del cinematografo e dei provini di Cinta e Camino, quando ricevono la visita di Felicia che vuole un’opinione sulla questione delle foto che hanno fatto le due ragazze. Bellita confessa all’amica che non era d’accordo con il provino ma che hanno deciso di lasciarle il permesso di farlo per evitare che potesse farlo di nascosto. Le due si accordano per non ostacolarle ma non incoraggiarle neanche.

Susana va a trovare Liberto e Rosina e comunica loro che il suo disegno ha vinto il concorso. Tuttavia la donna non è entusiasta della cosa così come invece si mostrano il nipote e la moglie. Liberto non riesce a capire per quale motivo la zia non sia felice e per risollevarle il morale la invita a mangiare fuori con lui e Rosina. Casilda prova a convincere Jacinto a prendere il ritratto di zia Eulalia ma il cugino si rifiuta perché ha paura di quella foto. Mentre i due discutono arriva Marcelina che comunica al marito e alla cugina che vuole farsi fare le foto dal produttore Carchano per tentare la carriera nel cinema. Jacinto propone a Casilda di accompagnare Marcelina a fare le foto e in cambio prenderà a casa sua il ritratto. Ursula legge con Fabiana e Servante le notizie dell’inchiesta su Andrade e fa finta di essere preoccupata per Marcia ma in realtà è preoccupata che il suo coinvolgimento possa venire alla luce. Fabiana però inizia a sospettare che la domestica di casa Salmeron nasconda più di quello che vuole ammettere. Rosina riesce finalmente a far conoscere a Susana il famoso Armando ma l’incontro fra i due non va bene come sperato perché quando Armando fa i complimenti a Susana per la vittoria del concorso e le chiede a cosa si sia ispirata per il disegno, l’ex sarta scoppia a piangere e scappa via. Marcia viene finalmente riportata in camera ma non si risveglia dall’operazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA