“Vaccini a mRna sono terapie geniche”/ Ma Stefan Oelrich (Bayer) non l’ha detto…

- Silvana Palazzo

Stefan Oelrich di Bayer: “Vaccini a mRna sono terapie geniche e cellulari”. Ma non l’ha detto: ecco cos’è successo davvero

stefan oelrich yt 640x300
Stefan Oelrich (Foto: da YouTube)

Stefan Oelrich della Bayer ha ammesso che i vaccini a mRna sono terapie geniche e cellulari? Nient’affatto, eppure la bufala circola in Rete e approda in tv, visto che Massimo Cacciari nella puntata odierna di Agorà ha citato proprio il membro del Board of Management della multinazionale farmaceutica. L’intervento risale al World Health Summit 2021 e secondo quanto riportato da Il Tempo il dirigente avrebbe ammesso che «i vaccini a mRNA sono terapie cellulari e geniche e il pubblico non avrebbe accettato di assumerli se non fosse stato per la pandemia. La pandemia ha creato il consenso su innovazioni prima improponibili. Stiamo davvero facendo quel salto per guidare l’innovazione, noi come azienda Bayer, nelle terapie cellulari e geniche… In definitiva i vaccini a mRNA sono un esempio di quella terapia cellulare e genica».

Ma Stefan Oelrich non ha detto esattamente questo ed è importante contestualizzare il suo intervento per comprenderlo. Nel corso della campagna vaccinale si è diffusa la falsa narrativa secondo cui i vaccini di Pfizer e Moderna, essendo basati sulla tecnologia a mRna, sarebbe una terapia genica, semplicemente perché non sono come quelli tradizionali a virus attenuato o morto, eppure hanno la stessa funzione.

COSA HA DETTO DAVVERO STEFAN OELRICH DI BAYER

Il discorso di Stefan Oelrich, quindi, era focalizzato sulle nuove tecnologie e sul riscontro che potrebbero avere nella popolazione in termini di fiducia. Dunque, il fatto che il mondo abbia accolto i vaccini a mRna potrebbe aprire la strada, secondo il dirigente Bayer, a nuove tecnologie in campo medico come le terapie cellulari e geniche, le stesse che da tempo la multinazionale tedesca studia ad esempio contro il morbo di Parkinson e l’anemia falciforme. Pertanto, Oelrich non afferma che i vaccini anti Covid a mRna siano una terapia genica, ma che sono un esempio di cosa possono essere la terapia genica o cellulare. «Ultimately the mRNA vaccines are an example for that cell and gene therapy» non vuol dire «In definitiva i vaccini a mRNA sono un esempio di quella terapia cellulare e genica», bensì «In definitiva i vaccini mRNA sono un esempio per quella terapia cellulare e genica».

Open Fact-checking, inoltre, ha contattato direttamente la fonte, ricevendo una risposta ufficiale dalla Bayer: «It was an obvious slip of the tongue. According to Bayer, mRNA is not a gene therapy in the sense of general understanding» («È stato un ovvio lapsus. Secondo Bayer, mRNA non è una terapia genica nel senso di comprensione generale»). Detto ciò, i vaccini mRNA non sono una terapia genica perché l’mRNA presente nel vaccino resta nel corpo per un breve periodo di tempo e non altera in alcuna modo il materiale genetico del ricevente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA