Valentina Nappi Vs Matteo Salvini/ Spunta il like di Rai Radio 2 e il Ministro…

- Hedda Hopper

Valentina Nappi inveisce contro Matteo Salvini sui social e al post arriva il like di Rai Radio 2 e dopo le scuse, ma il Ministro dice la sua. Ecco cosa è successo

sondaggi politici
Matteo Salvini (Lapresse)

Non è la prima volta che Valentina Nappi inveisce contro Matteo Salvini. Lo ha fatto in passato parlando della questione dei migranti e di porti aperti e lo ha fatto anche oggi parlando della fede che il Ministro porta nel cuore. Se a gennaio quindi ha lanciato la provocazione sui social al grido di “Matteo Salvini mi ha stuprato“, questa volta si limita ad un sonoro “Se Matteo Salvini è cristiano, io sono vergine”. Fin qui niente di male, visto che sappiamo ormai qual è il pensiero della signora del porno o, come lo stesso Ministro la etichetta, la “contessa” Valentina Nappi, ma quello che questa volta ha fatto infuriare e ha diviso un po’ il pubblico è il misterioso like arrivato dal profilo ufficiale di Rai Radio 2 e che sembra voler confermare “la versione” di Valentina Nappi.

IL CUORICINO DI RAI RADIO 2

La cosa non è sfuggita a siti web e fruitori della radio ma nemmeno al ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha subito lanciato la bomba dal suo profilo social scrivendo: “Caspita, contro di me addirittura la contessa Valentina Nappi (celebre artista del porno) con il Like di Rai Radio 2, pagata da tutti gli Italiani. Avanti col sorriso, bacioni alla Vale e a Radio Rai”. Inutile dire che il leader della Lega non ha gradito né il messaggio della Nappi, al quale però è ormai abituato, ma, soprattutto il like della Radio pubblica che subito ha cercato di risolvere la questione. Qualche ora fa, sempre via social, dal profilo di Rai Radio 2 è arrivato subito un passo indietro: “Il nostro account Twitter è stato utilizzato in modo fraudolento. Stiamo effettuando tutte le segnalazioni del caso alle autorità competenti”. La spiegazione ufficiale basterà per convincere tutti che sia solo “un incidente” o “opera di terzi”?

Ecco il tweet di Salvini:



© RIPRODUZIONE RISERVATA