Valorant, come partecipare alla closed beta/ Nuovo fps: la guida per avere un invito

- Raffaele Graziano Flore

Valorant, come partecipare alla closed beta del nuovo fps di Riot Games: ecco la guida per fare parte dei fortunati che possono testare lo sparatutto in uscita questa estate per Pc

Valorant, il nuovo fps di Riot Games
Valorant, il nuovo fps di Riot Games (Facebook, 2020)
Pubblicità

Probabilmente si tratta di una delle uscite più attese di questo 2020 da parte della comunità videoludica e in attesa di scoprire tutto su “Valorant”, il nuovo fps online firmato da Riot Games, per tutti coloro che non vedono l’ora di provarlo è stata messa a disposizione la possibilità di accedere a una closed beta del videogame (ovvero una versione che non di distaccherà molto da quella che arriverà idealmente sugli scaffali) e in cui sarà possibile testare alcune delle modalità di gioco di questo sparatutto free-to-play che per la stessa Riot Games rappresenta una novità nella propria line-up. E dunque in attesa di capire se il titolo che dovrebbe vedere la luce questa estate sarà convertito anche per le varie console oltre alla versione per PC, ecco di seguito la guida per partecipare a una beta che, grazie alla piattaforma di Twitch, è ben presto diventato il gioco più visto di sempre con oltre un milione e mezzo di utenti connessi come pubblico.

Pubblicità

“VALORANT”, ECCO COME ACCEDERE ALLA CLOSED BETA DEL NUOVO FPS

A differenza che per altri titoli simili, nel caso di “Valorant” gli sviluppatori di questo sparatutto in prima persona hanno adottato un sistema diverso da quello delle classiche key per consentire la partecipazione alla closed beta. Per fare ciò la precondizione è quella di avere un account registrato sul sito ufficiale di Riot Games, in caso contrario dovrà essere creato per l’occasione e successivamente registrare anche un proprio profilo su sopra menzionato Twitch. Il passo successivo richiesto agli utenti è quello di collegare questi due account, operazione che può essere finalizzata spulciando tra le opzioni della piattaforma di live streaming di proprietà di Amazon: una volta che i due profili comunicheranno tra di loro si dovranno seguire i vari stream di Riot Games e, anche se non si sa quali di questi consentono l’accesso alla closed beta, bisognerà fare attenzione a quelli che presentano la scritta “Drop abilitati”. Nonostante l’operazione non garantisca purtroppo al 100% l’accesso, con un po’ di fortuna si può riuscire come testimoniato da diversi utenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità