Venezia 77, Cate Blanchett presidente di giuria/ “E’ un privilegio”

- Carmine Massimo Balsamo

Cate Blanchett presiederà la Giuria internazionale di Venezia 77, il direttore Alberto Barbera: “Ha le doti ideali per questo ruolo”.

venezia 77 cate blanchett
Cate Blanchett (Steven Chee, Biennale)

Mancano poco più di sei mesi a Venezia 77, ma ecco i primi annunci in vista della Mostra d’Arte Cinematografica, in programma dal 2 al 12 settembre 2020: Cate Blanchett presiederà la Giuria internazionale del Concorso. Due anni fa presidente della giuria al Festival di Cannes, l’attrice australiana coglierà l’eredità di Lucrecia Martel e selezionerà insieme ai colleghi giurati il film meritevole del Leone d’Oro, premio assegnato un anno fa a Joker di Todd Phillips. Ecco le parole della Blanchett: «Ogni anno attendo la selezione di Venezia e ogni anno essa risulta sorprendente e notevole. Venezia è uno dei festival di cinema più suggestivi al mondo – una celebrazione di quel mezzo provocatorio e stimolante che è il cinema in tutte le sue forme. E’ un privilegio e un piacere essere quest’anno presidente di giuria».

CATE BLANCHETT PRESIDENTE DI GIURIA DI VENEZIA 77

Grande soddisfazione per il Direttore artistico del settore cinema Alberto Barbera, protagonista del rilancio della Mostra del cinema di Venezia: «Cate Blanchett non è soltanto un’icona del cinema contemporaneo, corteggiata dai più grandi registi dell’ultimo ventennio e adorata dagli spettatori di ogni tipo. Il suo impegno in ambito artistico, umanitario e a sostegno dell’ambiente, oltre che in difesa dell’emancipazione femminile in un’industria del cinema che deve ancora confrontarsi pienamente con i pregiudizi maschilisti, ne fanno una figura di riferimento per l’intera società». L’ex direttore del Museo nazionale del Cinema di Torino ha aggiunto: «Il suo immenso talento d’attrice, unitamente a un’intelligenza unica e alla sincera passione per il cinema, sono le doti ideali per un presidente di giuria. Sarà un enorme piacere ritrovarla in questa nuova veste a Venezia, dopo averla applaudita come magnifica interprete dei film Elizabeth di Shekhar Kapur e I’m not there di Todd Haynes, che le valse la Coppa Volpi come miglior attrice nel 2007».



© RIPRODUZIONE RISERVATA