Venezia, gondoliere provoca incidente in laguna e scappa/ 2 turiste ferite, una grave

- Emanuela Longo

Gondoliere provoca incidente a Venezia in laguna e scappa: due turiste canadesi ferite. Il 30enne si è ripresentato in ospedale, denunciato

venezia_gondola_2018_pixabay
Venezia, gondoliere provoca incidente

Sarebbe dovuta essere una serata all’insegna del divertimento e, forse, del romanticismo ma a rovinare tutto sarebbe stato un giovane gondoliere un po’ maldestro, artefice di un brutto incidente in laguna. Ad avere la peggio, due turiste e sorelle canadesi, le quali sono rimaste ferito, una di loro in modo grave. Teatro della disavventura Venezia, dove nella notte le due donne e il conducente della barba si sono resi protagonisti di un incidente nautico. Come riferisce VeneziaToday, l’allarme è stato lanciato intorno all’una di notte tra mercoledì e giovedì nella laguna veneziana quando intorno all’una le due donne ed il gondoliere si sono presentati presso il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Paolo. Il ragazzo, 30 anni del posto, ha spiegato agli operatori sanitari di avere avuto un incidente navale ed ha quindi affidato le due sorelle rispettivamente di 30 e 21 anni alle cure mediche. Quindi si è dato alla fuga. A quel punto l’ospedale ha allertato il 113 che ha subito inviato alcuni agenti sul posto per raccogliere la testimonianza delle due ferite, entrambe in vacanza nella splendida Venezia.

VENEZIA, INCIDENTE IN LAGUNA: DUE DONNE FERITE

Secondo il racconto delle due canadesi, il giorno precedente avevano conosciuto tre gondolieri con i quali avevano deciso di trascorrere la serata. Dopo cena, uno dei tre aveva deciso di portare le due ragazze a fare un giro in barca ma proprio mentre andavano a velocità elevate il mezzo si è scontrato con una briccola. La polizia ha subito avviato la caccia al gondoliere ma le ricerche sono durate molto poco in quanto nel frattempo il 30enne si è ripresentato presso il pronto soccorso poiché anche lui ferito in maniera importante. Dalle prima informazioni, l’uomo avrebbe riportato la rottura delle costole una delle quali gli ha persino perforato un polmone. Il gondoliere ha ammesso le sue responsabilità spiegando di aver lasciato la barca all’isola di Sant’Erasmo. Per lui è scattata inevitabilmente la denuncia per lesioni colpose gravi e l’imbarcazione è stata sottoposta a sequestro. In merito alle due donne ferite, una delle due – la sorella maggiore – ha riportato una frattura alla mascella e a causa di un trauma cranico è stata riscontrata una emorragia cerebrale che ha necessitato il trasferimento d’urgenza nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Mestre. Al momento è fuori pericolo ma resta grave e dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico maxillo-facciale. Meno grave la sorella minore che ha riportato solo una frattura al braccio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA