Veronica Satti: “sono una vittima di Pierluigi Diaco”/ “Facevi bullismo televisivo..”

- Stella Dibenedetto

Veronica Satti si scaglia contro Pierluigi Diaco su Instagram: “Incoerente. Sono stata una sua vittima. Mi faceva bullismo televisivo”.

veronica satti instagram
Veronica Satti, Instagram

Veronica Satti, figlia di Bobby Solo, si scaglia contro Pierluigi Diaco. Attraverso Instagram, Veronica Satti che, nel corso degli ultimi anni ha partecipato al Grande Fratello ed è stata spesso opinionista dei programmi di Barbara D’Urso, punta il dito contro il conduttore di Io e Te, reo di averla attaccata davanti alle telecamere. “Pierluigi Diaco ha messo un veto nel suo programma dove dice di non portare telefonini in studio, cosa giusta ma io che ho fatto due anni di Domenica Live con lui… stava sempre al cellulare da Barbara d’Urso. Nelle trasmissioni degli altri il cellulare lo usi, nelle tue no. L’educazione la coerenza? Lo sappiamo tutti che hai questo vizietto dell’incoerenza recondita dentro di te”, afferma Veronica Satti che ha deciso di lanciare anche un appello a Diaco per essere invitata nella sua trasmissione.

VERONICA SATTI: “SONO STATA MALISSIMO PER PIELUIGI DIACO”

Veronica Satti ricorda il periodo in cui ha frequentato il salotto di Barbara D’Urso condividendo la scena con Pierluigi Diaco. La figlia di Bobby Solo, in particolare, ricorda alcuni episodi particolari che, all’epoca, la fecero stare molto male. “Mi facevi bullismo televisivo e non trovi pace… Ho visto che hai un programma se mi vuoi invitare ci vengo volentieri a titolo gratuito. Non voglio assolutamente campare sulla polemica su Pierluigi Diaco. Ma io sono stata sua vittima e ci sono i video dove addirittura lui dice che noi figli d’arte facevano prostituzione televisiva”, racconta la Satti che poi aggiunge come, spesso, si rifugiava nei camerini piangendo. Infine, la Satti conclude il suo sfogo così: “All’epoca non se ne occupò nessuno… io penso che lui sia l’esempio più brutto della TV italiana e non è giusto che stia in televisione una persona così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA