Victoria Pennington/ “Pasquale Laricchia mi picchiava, pugni fino a non respirare”

- Matteo Fantozzi

Victoria Pennington, l’ex di Pasquale Laricchia torna sulle eventuali violenze subite dall’uomo. Cosa è accaduto veramente? L’intervento a Live non è la D’Urso.

victoria 2019 tv
Victoria Pennington, Live Non è la D'Urso

Victoria Pennington è ospite di Live Non è la D’Urso. Ricordiamo la ragazza per essere entrata nella casa del Grande Fratello insieme a quello che all’epoca era il suo fidanzato Pasquale Laricchia, tornato agli onori di cronaca per la partecipazione al Gf Vip quest’anno. La donna ha già accusato il ragazzo di averla picchiata: “La storia è iniziata quando avevo 17 anni, la prima volta che mi ha dato uno schiaffo mi ha rotto l’anima. Poi mi ha dato tanti pugni nella testa, non riuscivo a respirare. Se ti trovi in una situazione del genere chiama il telefono rosa perché non sei sola“.

Dopo averla ascoltata nel filmato Victoria è tornata a parlare anche oggi su Canale 5 dopo le repliche di Pasquale che parlava di una vendetta economica. Victoria Pennington ha specificato: “Mi fa un po’ ridere sentir parlare di soldi. Io quando l’ho lasciato ho deciso di vivere piuttosto che rimanere in una situazione molto violenta. Se rimanevo con lui potevo rischiare di perdere la vita. L’ultima volta che mi ha colpito in testa ha iniziato a correre dietro di me, io stavo andando in camera da letta per mettere un cuscino in testa per proteggermi. Lui mi dava un pugno dopo l’altro e io ho smesso di respirare. La prossima volta magari mi uccideva.” Barbara D’Urso aggiunge il perché non ha denunciato Pasquale: “Ero dentro la stazione della polizia a Bari e loro hanno chiamato Pasquale per farmi venire a prendere. Dopo questo sono mai andata di nuovo alla polizia? Avevo paura. Ero in Italia senza famiglia, senza amici, senza nessuno. Pasquale era l’unico contatto. Quando sono andata dalla polizia hanno chiamato lui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA