VINCENZO MOLLICA MALATTIA/ “Quasi cieco e col Parkinson”, sui social lodi al coraggio

- Silvana Palazzo

Vincenzo Mollica malattia: è quasi cieco per un glaucoma e un’uveite, inoltre ha il morbo di Parkinson. I suoi problemi? Riesce comunque a riderci su e sui social…

Vincenzo Mollica
Vincenzo Mollica

Vincenzo Mollica torna sul “balcone di Sanremo” e intervista Fiorello e Amadeus prima di un’emozionatissima Emma Marrone, che sarà tra gli ospiti della prima serata della kermesse. Sui social il giornalista del Tg1 potrebbe diventare un trend, visto che i telespettatori stanno riempiendo di commenti le varie piattaforme. Su Twitter ad esempio c’è il tweet di Paola Ferrari: «Che emozione e che rispetto per Vincenzo Mollica. W gli inviati Rai e sempre W Sanremo». Nel tweet della giornalista sportiva non c’è alcun riferimento alla malattia, in segno anche di rispetto nei confronti di un collega riservato sul tema. Invece Manila Nazzaro ha scritto: «Perché Mollica è Sanremo… ti amiamo!!! In bocca al lupo a questa bellissima squadra!!!». E c’è chi loda proprio questo approccio dell’inviato con la malattia: «Ci vuole coraggio per mostrare le proprie fragilità, il tempo che scorre, e apparire lo stesso quel buonista in un’epoca di cattivismi stonati. Vincenzo Mollica è accordato con la vita.#Sanremo2020». (agg. di Silvana Palazzo)

MALATTIA VINCENZO MOLLICA: QUASI CIECO E COL PARKINSON MA…

Vincenzo Mollica è pronto a lasciare la Rai dopo 40 anni, ma non prima di aver preso parte al Festival di Sanremo da inviato del Tg1. Questa sarà dunque l’ultima edizione per il giornalista, che proprio un anno fa svelava di essere diventato quasi cieco, di soffrire di diabete e di essere affetto dal morbo di Parkinson. E mentre si appresta a salire sul “balconcino di Mollica”, come ormai è stato ribattezzato in suo onore per via dei collegamenti che vanno in scena prima delle puntate, tengono banco le sue condizioni di salute. Negli ultimi anni il glaucoma gli ha “mangiato” il 95% del nervo ottico e quell’occhio destro con cui guardava meglio ora lo sta tradendo. Dal sinistro infatti non ci ha mai visto a causa di un’uveite che lo colpì da piccolo, seguita da una iridociclite plastica. «Lo so, sembra una sciarada, però si chiama così», scherzò nei mesi scorsi al Corriere della Sera. I telespettatori, che a lui si sono affezionati in questi anni, però al tempo stesso rispettano la riservatezza del giornalista, che in poche occasioni ha parlato della malattia.

VINCENZO MOLLICA E LA MALATTIA, IL SUO APPROCCIO

Vincenzo Mollica di sicuro non soffre di depressione, come aveva sottolineato nell’intervista rilasciata nei mesi scorsi al Corriere della Sera. «Mi sostengono due pilastri: famiglia e lavoro. Nella vita non ho altro». Il giornalista riesce a ridere con leggerezza invidiabile dei suoi problemi. Anche delle mani che tremano per il morbo di Parkinson. «Non mi faccio mancare nulla», aggiunse. E il diabete è arrivato per fare tris. «Sono un abile orchestratore di medicinali». Nell’intervista il collega Stefano Lorenzetto sottolineò un aspetto che lo aveva colpito di Vincenzo Mollica: «Nonostante la cecità quasi completa, insiste per venire ad accogliermi nel corridoio di Saxa Rubra e mi fa strada a tentoni fino al suo ufficetto semibuio». E con la stessa insistenza oggi sarà sul balconcino per il tradizionale collegamento pre-Sanremo, un appuntamento fisso per gli appassionati della kermesse musicale arrivata quest’anno alla 70esima edizione, l’ultima per Vincenzo Mollica. Poi infatti andrà in pensione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA