Virginia Saba, compagna di Luigi di Maio/ “Fu subito un colpo di fulmine”

- Jacopo D'Antuono

Virginia Saba e il colpo di fulmine con Luigi Di Maio: “Credo gli sia piaciuto parlare di temi ultraterreni, musica, arte. Lo guardavo e…”

Luigi Di Maio Virginia Saba Instagram 640x300
Luigi Di Maio e Virginia Saba (Instagram)

Chi è Virginia Saba?

Virginia Saba è la fidanzata del famoso politico, nonché Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Luigi di Maio. Classe 1982 e originaria di Cagliari, Virginia Saba è diventata famosa e conosciuta al grande pubblico per la sua relazione amorosa con l’esponente pentastellato. La donna è anche una studiosa di teologia, ma anche una scrittrice: recentemente, infatti, ha pubblicato il suo primo libro dal titolo Il suono della bellezza – note di vita e di filosofia.

Ma andiamo a scoprire qualcosina in più sulla dolce metà di Luigi Di Maio, cominciando dalla passione per lo sport che ha portato la Saba a calcare campi professionistici nel basket. Ha infatti disputato cinque stagioni in A2 con la Virtus Cagliari, squadra per la quale è stata anche capitano e a cui è ancora molto legata.

Virginia Saba e il colpo di fulmine con Luigi Di Maio

Virginia Saba, dopo la laurea, ha lavorato come giornalista per alcuni magazine sardi, poi è entrata a fare parte di Sky, diventando una corrispondente per lo sport nel periodo 2008-2010. Nello stesso momento si avvicina al gruppo Mediaset e in seguito tenta di entrare senza successo tra le giornaliste di casa Rai. Virginia Saba è stata, tra le altre cose, assistente parlamentare della deputata Emanuela Corda e lavora al momento in Commissione parlamentare per le questioni regionali.

Il primo incontro con Luigi Di Maio si è rivelato “fatale”, come raccontato dalla stessa Virginia nel suo libro: “Fu un colpo di fulmine a un pranzo elettorale in Sardegna. Credo gli sia piaciuto parlare di temi ultraterreni, musica, arte. Lo guardavo fra tanti che gli facevano domande e pensavo: questo ragazzo non si può godere la vista del mare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA