Vittorio Senatore morto a 16 anni, caso riaperto/ Salerno, indagati 3 amici vittima

- Giovanna Tedde

Vittorio Senatore è morto a 15 anni sulla strada che collega Salerno a Cava de' Tirreni, caduto dallo scooter il 15 settembre 2019. La famiglia combatte per la verità, ora il caso è riaperto

Vittorio Senatore (Foto: Chi l'ha visto?) Vittorio Senatore (Foto: Chi l'ha visto?)

La Procura riapre il caso di Vittorio Senatore, il 16enne morto a Salerno in circostanze che sarebbero ancora tutte da chiarire. Il giovane viaggiava in scooter quando, il 15 settembre 2019, secondo la famiglia sarebbe rimasto vittima di qualcosa di più di un semplice incidente stradale. La riapertura dell’inchiesta, riporta il settimanale Giallo, è avvenuta pochi giorni fa in accoglimento dell’istanza dei legali dei familiari, da anni impegnati a cercare verità e giustizia per il giovane. Vittorio Senatore ha perso la vita lungo un tratto di strada tra Vietri sul Mare e Salerno. Oggi, a 3 anni dalla tragedia e dopo una prima archiviazione del fasciolco inizialmente aperto a carico di ignoti, risulterebbero indagati 3 amici che sarebbero stati con lui quella notte.

Per i genitori del ragazzo, dinamica e cause dell’incidente non sarebbero stati mai chiariti. Due delle persone iscritte nel registro notizie di reato vedrebbero pendere su di sé l’ipotesi di omicidio stradale, la terza quella del favoreggiamento. Il padre e la madre di Vittorio Senatore lanciano un appello perché chi sa parli.”Lungo quella strada – ha dichiarato a Giallo la madre della vittima, Monica Ferraroè successo qualcosa che ha fatto calare il silenzio sulla verità. Non si comprende se alla guida dello scooter ci fosse mio figlio o l’amico che era con lui“.

Morte di Vittorio Senatore: i dubbi della famiglia e la riapertura del caso

La riapertura del caso di Vittorio Senatore è arrivata a 3 anni esatti dalla sua morte, il 15 settembre scorso. Il ragazzo, 16 anni, è morto in un incidente sulla strada tra Salerno e Vietri sul Mare e oggi sarebbero 3 le persone indagate. Si tratterebbe degli amici coetanei della vittima che si trovavano sul posto al momento della tragedia, come riporta Giallo. La morte di Vittorioo Senatore, secondo le indagini, fu attribuita a gravissime lesioni interne causate dallo scivolamento dallo scooter su cui viaggiava quella notte. Ma per il medico legale consulente dalla famiglia, il giovane sarebbe deceduto all’esito di un grave trauma da schiacciamento: Vittorio Senatore potrebbe essere stato investito da un altro mezzo, forse la moto su cui viaggiavano 2 amici che lo seguivano.

La madre di Vittorio Senatore, ai microfoni di Chi l’ha visto?, aveva lanciato un disperato appello per abbattere il presunto muro di omertà intorno all’accaduto: “Mi trovo qui, sul luogo dove mio figlio ha perso la vita il 15 settembre 2019, a soli 16 anni. Di quella morte non sappiamo nulla, noi abbiamo bisogno di sapere com’è morto nostro figlio. Mi appello alle persone che possono essere passate quella sera in questo rettilineo, che possono aver visto qualcosa che ci possa aiutare a risolvere questo fitto mistero. In più faccio un appello specifico a una persona che ha aiutato mio figlio quella sera, una persona che ha un accento romano e si è prodigato tanto per mio figlio. Io non mi fermo perché gli occhi di questa madre hanno visto quello che nessun’altra madre dovrebbe vedere“.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie