VIVIANA E GIOELE, OGGI I FUNERALI/ Daniele: “Mi hanno tolto tutto, scoprirò verità”

- Davide Giancristofaro Alberti

Viviana Parisi e Gioele Mondello, saranno sepolti oggi alle ore 15:00 in quel di Messina, dopo la cerimonia in Duomo: le parole di Daniele Mondello

viviana parisi gioele caronia
(Storie italiane)

VIVIANA E GIOELE, OGGI I FUNERALI: LE PAROLE DI DANIELE MONDELLO

I funerali di Viviana Parisi e del figlio Gioele Mondello si stanno svolgendo in queste ore. La mamma e il bimbo potranno trovare sepoltura ed eterno riposo ad oltre un anno dalla morte, avvenuta misteriosamente nelle campagne di Caronia, in provincia di Messina, a seguito di un tamponamento in autostrada. Gli inquirenti hanno archiviato il caso sostenendo che la donna si sarebbe suicidata dopo avere ucciso il piccolo.

Daniele Mondello, marito e padre delle vittime, non ha tuttavia mai creduto a tale tesi e chiede giustizia “Non mi fermerò mai e andrò avanti, questo è sicuro al 100 per cento. Ne sono certo. Non ho mai visto un caso chiuso così con otto ipotesi in tutta la mia vita. Senza impronte e senza niente. L’ho detto e lo faccio: non mi fermerò mai. Ormai ho perso tutto e quindi non mi interessa niente, vado avanti fino alla fine”. Lo ha detto, come riporta Adnkronos, prima di entrare nel Duomo di Messina. “Lo dico anche al Procuratore Cavallo che continuerò fino alla mia morte. Mi hanno tolto tutto. Farò di tutto per scoprire la verità, l’unica cosa positiva è e posso dare finalmente una degna sepoltura ai miei cari”. (Agg. di Chiara Ferrara)

VIVIANA E GIOELE, OGGI I FUNERALI A DISTANZA DI OLTRE UN ANNO

Si celebrerà oggi pomeriggio dalle ore 15:00 il funerale di Viviana Parisi e del figlio Gioele di 4 anni, entrambi deceduti nelle campagne di Caronia, in provincia di Messina, durante l’estate del 2020. La cerimonia, che si terrà presso il duomo di Messina, giunge a distanza di quindici mesi dal ritrovamento dei due cadaveri e soprattutto a pochi giorni dalla decisione da parte del giudice per le indagini preliminari di Patti, Eugenio Aliquò, di archiviare la stessa, accogliendo quindi la richiesta del Procuratore Angelo Vittorio Cavallo.

Secondo gli inquirenti Viviana Parisi si sarebbe suicidata dopo aver ammazzato il figlio, così come scritto dallo stesso gip. La famiglia si è sempre opposta a tale decisione, a cominciare dal marito di Viviana nonché padre di Gioele, Daniele Mondello, che da un anno e mezzo ormai chiede “verità e giustizia”. Secondo la loro versione, la 41enne deejay siciliana sarebbe stata aggredita, sia da persone che da animali, e poi i loro corpi sarebbero stati trascinati per inscenare appunto un suicidio. La tesi, come detto sopra, è però sempre stata respinta dagli investigatori, ritenendo la ricostruzione degli esperti nominati dalla famiglia delle due vittime come “carente, irragionevole e contraddittoria sotto il profilo logico, smontando il tutto punto per punto attraverso 500 pagine di provvedimento.

VIVIANA E GIOELE, OGGI I FUNERALI: LA PROCURA SMONTA LA TESI DELLA FAMIGLIA

Secondo la Procura, Viviana Parisi, quel giorno di agosto 2020, dopo un incidente sull’autostrada Messina-Palermo, si sarebbe allontanata con il bimbo in braccio, per poi dirigersi verso i boschi: qui avrebbe ucciso il piccolo e poi si sarebbe gettata dal traliccio presente. Non sono comunque emerse certezze sulla fine del piccolo, nonostante i numerosi esami effettuati, anche perchè il corpo del bimbo non è stato trovato integro, ma la procura esclude con certezza che le ferite di animali rinvenute siano post mortem.

“All’inizio di questa vicenda il mostro ero io – ha commentato amareggiato Daniele Mondello – oggi sappiamo che Viviana, esattamente come mi aveva detto, fosse uscita di casa solo per comprare un paio di scarpe a Gioele. Oggi qualcuno, a Caronia, festeggia, ma verità e giustizia sono stelle che nessuna menzogna può oscurare. Sulle responsabilità dei vigili del fuoco, giorno 23 ottobre, ho presentato autonoma denuncia”. La sensazione è che la vicenda non sia ancora conclusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA