Willy Monteiro “mio figlio con lui sera del massacro”/ “Esempio di perdono e dignità”

- Emanuela Longo

Omicidio Willy Monteiro , a Ore 14 la testimonianza del padre di un amico del 21enne massacrato a Colleferro: “Esempio di perdono”

willy monteiro ore14 640x300
Willy Monteiro, Ore 14

Quando Willy Monteiro incontra i fratelli Bianchi, non ha alcuna possibilità di sopravvivere. Nessuna pietà dopo il primo calcio sferrato contro il giovane, la cui vicenda continua a sconvolgere per le frasi della madre dei fratelli Bianchi e per la violenza del padre contro un operatore Rai. Il caso è stato al centro della trasmissione di Rai2, Ore 14.

In collegamento da Colleferro, l’inviata ha aggiornato sull’importante giornata in aula, presso il tribunale di Frosinone dove si sta svolgendo il processo per l’omicidio del giovane massacrato poco più di un anno fa. Tra i testimoni, anche il maggiore dei Ris dei carabinieri che ha eseguito le analisi sui reperti rinvenuti sul luogo del massacro e sugli indumenti degli imputati. Da quanto emerso non sarebbe stato trovato sangue della vittima sugli indumenti degli imputati ma ciò non cambia la sostanza dell’accusa che resta la medesima. Oggi è stato ascoltato anche un amico di Willy presente quella notte e che ha raccontato particolari agghiaccianti rispetto all’accanimento nei confronti del 21enne che si trovava nel luogo sbagliato al momento sbagliato.

Willy Monteiro, parla il padre di un amico

La famiglia di Willy non ha mai saltato un’udienza ma oggi purtroppo non è stato possibile averli in aula in quanto sono in quarantena. In collegamento gli imputati, mentre l’unico presente in aula è il solo imputato ai domiciliari. A parlare in collegamento con Ore 14 è il padre di uno degli amici di Willy che lo stesso ha conosciuto: “Willy frequentava molto spesso casa mia, lo conoscevo molto bene”. Del giovane ha detto: “Era un ragazzo straordinario, solare e semplice, buono, un carattere espansivo, amichevole, senza eccessi, aveva un grande rispetto per le persone”.

L’uomo ha sottolineato anche il comportamento straordinario della famiglia, sempre pacato nonostante il grande dolore e la richiesta di giustizia che oggi viene chiesta da tutta la comunità. “Una dignità straordinaria che ha portato all’Italia intera”, ha aggiunto. “Willy deve essere da esempio per tantissimi altri casi, il suo messaggio deve servire a portare il perdono, la pacatezza tra i giovani, la serenità”, ha aggiunto l’uomo. Dei fratelli Bianchi non aveva mai sentito parlare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA