BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CICLISMO/ Franco Pellizotti vince il Campionato Italiano: a lui la maglia tricolore

Pubblicazione:

Franco Pellizotti  Franco Pellizotti

CICLISMO SETTIMANA TRICOLORE 2012: CRONACA DELLA GARA PROFESSIONISTI (BORGO VALSUGANA) – Il Campionato Italiano di ciclismo 2012, evento principale della Settimana Tricolore ospitata quest'anno dal Trentino (conclusione domani con le cronometro), celebra il ritorno ai massimi livelli di Franco Pellizotti, che arriva da solo sul traguardo di Borgo Valsugana e si laurea campione d'Italia: sarà lui ad indossare la maglia tricolore nei prossimi 12 mesi. Staccati di 27 secondi sono arrivati Danilo Di Luca e Moreno Moser, rispettivamente secondo e terzo.

Il percorso si annunciava durissimo (Pergine Valsugana-Borgo Valsugana, 254,7 km), con la salita di Telve da ripetere ben quindici volte – tanti infatti erano i giri da compiere del circuito finale – e la corsa non ha tradito le attese. Infatti si è trattato di una gara dura (anche a causa del maltempo) e spettacolare, con un ordine d'arrivo davvero di primissimo ordine: uno dei Campionati Italiani più belli che si ricordino. Ovviamente si tratta di una soddisfazione speciale per Pellizotti: il “Delfino di Bibione” è da poco rientrato in gruppo dopo due anni di squalifica per anomalie al passaporto biologico (una vicenda mai del tutto chiarita), e oggi ha ripagato nel migliore dei modi la Androni della fiducia concessagli. Subito dopo l'arrivo infatti ha detto ai microfoni della Rai: “Chi mi conosce sa cosa posso aver provato in quell'ultimo chilometro. Ai 400 metri ero sicuro di aver vinto, me li sono goduti, avrei voluto che non finissero mai... Ringrazio l'Androni per la grande fiducia che mi ha dato, ho potuto preparare nel migliori dei modi questo appuntamento”. 

La gara è stata caratterizzata dalla fuga da lontano di Belletti, Bandiera, De Marchi, Locatelli, Cimolai, Donati, Oss e Scarponi, con il capitano della Lampre che ha tentato questo colpo a sorpresa. Nel quartultimo giro proprio Scarponi seleziona il gruppetto, e con lui rimangono solo Oss e De Marchi. Il vantaggio però cala con il passare dei chilometri, e quindi Scarponi tenta un affondo decisivo e saluta anche gli ultimi due compagni d'avventura. Nel penultimo giro si forma un gruppetto di inseguitori molto forti, capeggiato da Nibali e in cui troviamo anche Pellizotti, Di Luca, Moser e Caruso. Poi è proprio Pellizotti a lanciarsi all'inseguimento di Scarponi, e nelle ultime fasi del penultimo giro si forma un gruppetto composto appunto da questi sei uomini.



  PAG. SUCC. >