BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PENSIONATO UCCISO/ Portici, il sacerdote al funerale: i bastardi che lo hanno assassinato

Mariano Bottari, pensionato di 75 anni, è stato ucciso qualche giorno fa per errore da elementi della camorra. Oggi si sono tenuti i funerali, la rabbia del sacerdote

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Non è riuscito a contenere la rabbia don Tonino Palmese, parroco della chiesa del Redentore a Portici. Sta dicendo l'omelia durante i funerali di Mariano Bottari, l'uomo di 75 anni ucciso durante uno scambio di colpi di arma da fuoco tra malviventi mentre stava andando a fare la spesa. Un omicidio insensato che ha scosso non solo la cittadina campana ma tutta l'Italia. "Uno sposo che va a fare la spesa per la propria donna è un uomo che sta al posto giusto nel momento giusto. Basta dire 'stava al posto sbagliato nel momento sbagliato': lì stanno i bastardi che lo hanno ucciso" ha detto il sacerdote. Citando altri familiari di vittime innocenti della criminalità, don Tonino sempre durante l'omelia ha detto che se si pronunciano i nomi di queste persone si sentirà il profumo della cita, ma se si pronunciano i nomi di chi li ha uccisi si sentirà solo puzza di morte. La chiesa è gremita, moltissima gente ha voluto dire addio all'anziano ucciso per errore. Presenti anche il presidente regionale della Commissione anti camorra e Alessandra Clemente figlia di Silvia Ruotolo, un'altra vittima innocente della camorra.

© Riproduzione Riservata.