INTERVISTATI / Michele Brambilla

Michele Brambilla è un giornalista e saggista italiano. Professionista dal 1984, ha lavorato al Corriere della Sera, a Milano, dal 1985 al 2002: al Corriere è stato cronista, poi vice capo cronista di Milano, quindi vice caporedattore della Cultura e del magazine Sette. Il 12 ottobre 2002 divenne direttore del quotidiano La Provincia. Dal maggio alla fine di novembre del 2006 è stato vicedirettore di Libero. Dal 1 dicembre 2006 è vicedirettore del quotidiano "Il Giornale". Tra i suoi libri: L'Eskimo in redazione (1991), Dieci anni di illusioni. Storia del Sessantotto (1994). Per la sua attività di giornalista e scrittore, il 7 dicembre 2007 è stato premiato dal Comune di Milano con la medaglia d'oro di civica benemerenza, il cosiddetto "Ambrogino d'oro". Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

'68, una rivoluzione borghese che ha generato la «dittatura del desiderio»

Continua l’inchiesta de ilsussidiario.net sul Sessantotto, con l’intervista al vicedirettore del quotidiano Il Giornale Michele Brambilla. L’eredità principale del Sessantotto, secondo Brambilla, è lo slogan «vietato vietare». Leggi anche gli approfondimenti di GIOVANNI COMINELLI e UGO FINETTI. All'interno i precedenti interventi di Mastrocola, Brandirali, Marino e Bertazzi