13ENNE RECUPERATO DOPO TUFFO NEL LAGHETTO: GRAVE/ Ferrara, agriturismo non in regola?

- Emanuela Longo

Si tuffa nel laghetto dell’agriturismo ma non riemerge: gravissimo un 13enne in provincia di Ferrara. Accertamenti su agriturismo

morgan de sanctis
Immagine di repertorio (Pixabay)

Restano gravi le condizioni del giovane 13enne finito nel laghetto di un agriturismo in provincia di Ferrara dopo un tuffo dal pontile. Qualcosa tuttavia, sarebbe andata storta, presumibilmente dopo che il ragazzino è rimasto impigliato nella fitta vegetazione presente sul fondale dello specchio d’acqua presente all’interno della struttura nella quale si trovava con degli amici. Il posto, come spiega Il resto del Carlino che aggiunge qualche informazione in più sulla drammatica vicenda, viene chiamato “I due laghi”. I soccorritori del 118 hanno impiegato un’ora a rianimarlo, prima che il cuore riprendesse a battere ma nonostante questo resta in uno stato critico. Il 13enne è un italiano di origini magrebine ed ora ricoverato all’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Al momento sono in corso gli accertamenti dei carabinieri di Ferrara per capire che tipo di autorizzazioni avesse la struttura e se lo specchio d’acqua dove si è buttato il ragazzino fosse balneabile. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FERRARA, 13ENNE GRAVE DOPO TUFFO

Dramma a Portomaggiore, in provincia di Ferrara, dove un ragazzino 13enne è finito in un laghetto all’interno di un agriturismo dove era con alcuni amici, perdendo i sensi. Adesso, secondo quanto reso noto dall’agenzia di stampa Ansa, si troverebbe in condizioni gravissime. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, sul quale sono in corso gli accertamenti dei Carabinieri, il ragazzino si trovava nella struttura con alcuni amici quando è stato notato riverso nell’acqua del laghetto. Probabilmente sarebbe rimasto incastrato nella vegetazione e non sarebbe riuscito a liberarsi. Pare che prima dell’incidente choc, avvenuto intorno alle 10.50 di questa mattina, il giovane si fosse tuffato da un pontile. Subito dopo l’allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri insieme al personale del 118 che ha provato a rianimarlo. Il ragazzino, infatti, all’arrivo dei soccorsi è stato trovato privo di sensi. Dopo circa un’ora di massaggio cardiaco il cuore ha fortunatamente ripreso a battere e si è reso necessario il trasporto d’urgenza all’ospedale Sant’Orsola di Bologna, dove ora è ricoverato in condizioni disperate.

13ENNE SI TUFFA NEL LAGHETTO E NON RIEMERGE: DRAMMA IN AGRITURISMO

L’allarme sarebbe stato lanciato dagli amici del 13enne dopo essersi accorti che, in seguito ad un tuffo, il giovane non era più riemerso. E’ quanto riportato da Bologna Today che aggiunge nuovi dettagli choc al terribile incidente avvenuto questa mattina in un agriturismo in provincia di Ferrara. Dopo l’allarme, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, un uomo si sarebbe a sua volta tuffato per cercare di recuperare il giovane che, individuato, lo avrebbe trovato riverso, impigliato nella vegetazione presente sul fondale. Dopo essere riusciti a trascinarlo fuori dal laghetto presente all’interno della struttura sarebbero partite le telefonate al 118 prontamente giunto sul posto. Le manovre messe in atto hanno permesso al cuore del 13enne di tornare a battere ma anche nel corso del trasporto in ospedale il minore non si sarebbe mai ripreso del tutto facendo emergere una situazione particolarmente grave. Ora starebbe lottando tra la vita e la morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA