Accordo Musk Twitter/ Divorzio in vista o mere speculazioni?

- Maria Melania Barone

Accordo Musk Twitter, secondo il parere di una società di analisi finanziarie, Musk non avrebbe ancora completato la transazione perchè ci avrebbe ripensato dopo il crollo di Tesla.

Elon Musk tesla
Elon Musk (LaPresse)
Sembrava proprio convinto a voler acquistare il 100% di Twitter, attraverso una transazione di 44 miliardi di dollari. La notizia di un accordo di Musk per l’acquisto di Twitter era rimbalzata dalla metà di aprile ed aveva immediatamente scosso gli investitori di tutto il mondo. Infatti il CEO di Tesla aveva già investito per l’acquisto del 9,2% del social network, ma l’amore per twitter è sbocciato così in fretta che il patron di Tesla, ha annunciato appena due settimane dopo di voler acquistare la totalità dell’azienda, le cui azioni valevano 54,2 dollari l’una, con l’intenzione di “dare libertà di parola a tutti“.

Accordo Musk Twitter: e Tesla perde 300 miliardi di capitalizzazione di mercato…

L’obiettivo di Mask, che non è soltanto un imprenditore ed investitore di successo, ma anche uno dei sognatori più importanti del ventunesimo secolo che gode di “ipercredibilità” nel mondo finanziario. Musk è un uomo capace di cambiare l’ordine delle cose e, per questo, avrebbe voluto fare di Twitter una piazza libera per tutti, senza manipolazioni.
Ecco perché secondo Dan Ives di Wedbush, società di analisi finanziaria, il CEO di Tesla e inventore di PayPal, avrebbe deciso di rimettere una parte della società costruttrice di veicoli elettrici, per l’acquisto di Twitter oltre a mettere insieme vari altri investitori. Tuttavia la questione dei bot che hanno fatto calare del 10% le azioni del social network, avrebbero convinto Mask a non completare la transazione di 44 miliardi così da non acquisire il 100%.
Un passo indietro, quello di cui si sta vociferando, che non sembra quasi voluto realmente dal Patron di Tesla. Una mossa strategica per speculare sul rendimento delle azioni? Non ci è dato saperlo. Sicuramente da quando Musk ha pensato di acquisire Twitter, benché le azioni del social network abbiano registrato un incremento del
Quelle di Tesla che avevano già conosciuto una stagione florida, sono calate del 30%. Il crollo andava avanti dal 5 aprile scorso e il 22 aprile 2022 le azioni di Tesla Inc avevano raggiunto quota 1096 dollari. Adesso invece le azioni sono scambiate a 700 dollari ciascuna.

Accordo Musk Twitter: cosa sono i bot che hanno fatto crollare Twitter?

L’ipotesi che si tratti di speculazione allo stato puro deriva anche dal fatto che le azioni di Twitter sono state considerate iperquotate rispetto a loro reale valore.
Ma cosa sono questi bot di cui si sta parlando? Probabilmente si tratta di account falsi registrati appositamente per drogare la piattaforma, così da rendere le interazioni più elevate. Potrebbero essere stati creati da vere e proprie aziende di comunicazione a fini commerciali oppure per la promozione politica.
Elon Musk ha deciso di avviare una ricerca a campione su circa 100 follower per capire quanti di questi potrebbero essere dei bot. Al momento La notizia della presenza di questi bot automatici che non corrisponderebbero a profili reali, ha fatto calare le azioni di Twitter del 10% venerdì scorso.
Società di analisi finanziaria inoltre le pressioni sulle azioni di Tesla che sono seguite all’accordo con Twitter, hanno modificato il mercato azionario provocando un crollo delle azioni della società di veicoli elettrici. Questo avrebbe potuto convincere Musk a tenere i piedi per terra prima di fare un qualsiasi altro annuncio di acquisizione di ulteriori quote del social network.
Si tratta di una possibilità da tenere in conto, perché difatti il 100% della società non è stata ancora acquisita, eppure nel frattempo Tesla ha perso oltre 300 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Per questo l’accordo della transazione da 44 miliardi di dollari su Twitter potrebbe avere meno del 50% di possibilità di essere ultimata.
Qualora l’accordo non dovesse approdare a buon fine, Twitter riceverà un miliardo in dollari come titolo di “risarcimento” da Musk, per aver interrotto gli accordi preliminari. Ma secondo la società di analisi finanziaria, il titolo di Twitter potrebbe comunque crollare al di sotto dei 30 dollari rispetto ai 36 attuali, dopo un crollo già avvenuto che ne ha dimezzato il valore in meno di un anno.






© RIPRODUZIONE RISERVATA