Adoratamente con Stile, GF Vip/ Marchesa d’Aragona:”Katia ego smisurato! Flirt Manuel-Lulù esigenza scenica?”

- Daniela Del Secco d’Aragona

Grande Fratello Vip 2021, la Marchesa d’Aragona esamina la puntata di venerdì 29 ottobre “adoratamente con stile”: Manuel non convince, Katia stona. Velo pietoso per Raffaella Fico e Soleil

Katia Ricciarelli 640x300
Katia Ricciarelli (foto: web)

ADORATAMENTE CON STILE: MANUEL BORTUZZO NON CONVINCE AL GRANDE FRATELLO VIP

Inversione di rotta per alcuni inquilini del GF Vip. Manuel Bortuzzo tenta un riavvicinamento ‘molto asettico’ con Lulù, continuando però a ribadire che non stanno insieme e non deve farsi false illusioni!!! Dunque soltanto esigenza scenica?! Un ripensamento perché sul pubblico la coppia vince sempre? Adorato Manuel, purtroppo non è così… L’unica cosa che vince e convince è l’essere se stessi! E l’ho ribadito più volte! Ma Lulù, incurante del chiarimento, continua a chiamarlo ‘amore’, svuotando di significato questo splendido sostantivo.

Eppure ricordo che un tempo a questa parola veniva attribuito un significato chiaro e inequivocabile, mentre per gli abitanti della Casa è semplicemente un nome comune di cosa e non un sostantivo maschile singolare astratto e viene usato in modo abbondante e indiscriminato verso chiunque! Che tristezza! Del resto il loro ‘lessico’ è assai scarno e denutrito… ‘Conoscono a memoria’ una manciata di parole ma è una, e una soltanto, che usano in maniera reiterata: ‘percorso’… E la ripetono in continuazione! Triplo orrore al cubo! Nauseata dall’ascolto involontario di questo ormai ‘liso’ vocabolo, ho proibito a chiunque entri in contatto con me, di usarlo in mia presenza… Accetto soltanto sinonimi e ce sono molti… Eccome!.

“L’UMILTÀ” DELLA RICCIARELLI E L’AFFERMAZIONE DELL’EGO

Ma il colpo di scena arriva quando Katia Ricciarelli mette da parte (ma solo per il tempo necessario per la sua esibizione) il suo gigantesco ego e si presenta davanti alle telecamere con un racconto ‘fusion’ tra ‘la piccola fiammiferaia’ di Hans Cristian Andersen e ‘la maestrina dalla penna rossa’ (dal libro cuore) di Edmondo De Amicis, ricordando la sua umile infanzia e adolescenza… Dapprima operaia in una piccola fabbrica e poi commessa alla Upim: ha usato questi ricordi con l’accezione commovente ‘da libro Cuore’ per suscitare la compassione della gente? E dire che un momento prima aveva affermato: ‘Regina no, ma primadonna sì!’, dunque è un grande controsenso!

Tra l’altro, qualsiasi lavoro, se svolto con onestà, è degno di immenso rispetto e non di commiserazione! Dunque ‘ORRORE DI TUTTI GLI ORRORI’… Ma abbiamo raggiunto l’Olimpo, quando ha affermato di aver avuto in passato una ‘liaison’ con il grande Alberto Sordi… Peccato che l’interessato non possa confermarlo né smentirlo! Insomma, venerdì sera abbiamo assistito a un ‘concerto’ che non abbiamo assolutamente gradito! Note stonate e fuori tempo!

“LA VISITA DELLA FICO… SEMPLICEMENTE INUTILE!”

Stendiamo poi un velo pietoso sul confronto tra Raffaella Fico e Soleil Sorge… La prima fin troppo mansueta e priva di appeal dialettico nella replica, l’altra piatta nell’eloquio come una sogliola e ripetitiva come un ‘disco rotto’ di vinile a 33 giri. Una menzione speciale al ‘grembiulino rosa dell’asilo’ che indossava la Sorge… Ben conservato e unico cimelio della sua brillante carriera ‘scolastica’!

Adoratamente con Stile,

Vostra Adorata Marchesa

© RIPRODUZIONE RISERVATA