Al Bano ricorda la figlia Ylenia Carrisi/ “Un piccolo genio, la sento vicina a me”

- Silvana Palazzo

Al Bano ricorda la figlia Ylenia Carrisi in un’intervista da Mosca. “Un piccolo genio, la sento vicina a me”. E poi parla di Romina Power e Loredana Lecciso…

rovazzi_al_bano_venezia_2018
Fabio Rovazzi e Al Bano a Venezia

Al Bano Carrisi torna a parlare di Ylenia, la figlia scomparsa nel 1994. Il cantante pugliese non smette di pensare a lei. Lo ha fatto anche quando è tornato a Mosca. «La prima volta che venimmo a Mosca arrivammo con lei, che amava questa città. Stavamo in un hotel attaccato alla Piazza Rossa». Tornarci dunque l’ha spinto a pensare a lei, anche se la figlia non è sempre nel suo cuore. Lo ha raccontato nella lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi. «Era un piccolo genio, Ylenia», ha raccontato Al Bano. E in quest’occasione ha svelato anche qualche aneddoto: «In un mese imparò a parlare e scrivere in russo. Parlava e scriveva correttamente in cinque lingue. Amava passeggiare la sera e la notte nella Piazza Rossa e oggi ci sono tornato volentieri perché mi sono sentito accanto a lei». Sono passati 25 anni dalla scomparsa a New Orleans della figlia Ylenia: da allora non si sa più nulla di lei e il caso resta irrisolto.

AL BANO RICORDA LA FIGLIA YLENIA CARRISI E SU ROMINA…

Il viaggio a Mosca è stato l’occasione per Al Bano Carrisi di ripensare con particolare nostalgia alla primogenita. Proprio la sua scomparsa ha minato il matrimonio con Romina Power. A proposito dell’ex moglie e dei rapporti difficili che intercorrono con Loredana Lecciso, il cantante di Cellino San Marco ha rivelato: «Agli inizi del mio rapporto con Loredana si incontravano e parlavano. Poi hanno smesso, o meglio, Romina ha smesso di parlare a Loredana. Questo non mi è piaciuto. Dovrebbero incontrarsi e parlarsi perché ci sono verità che andrebbero chiarite e affrontate. Tutto però dipende da loro». In merito a future collaborazioni con l’ex moglie, invece, Al Bano ha chiarito: «Il guaio è che Romina vive in America. Poi i nostri gusti musicali non combaciano. Io rispetto i suoi ma non posso non rispettare i miei, ci vorrebbe più tempo. Malgioglio ci ha dato un brano che è simpatico, ruffiano, vediamo cosa succederà. Ci stiamo lavorando».



© RIPRODUZIONE RISERVATA